E’ Vero Volley Monza la seconda semifinalista della Del Monte Coppa Italia di A2, che domani affronterà al PalaIper di Monza la Tonazzo Padova, vincitrice per 3-0 sulla Globo Banca Popolare Frusinate Sora. Anche la seconda partita della Final Four si risolve in tre set, con Monza tatticamente meglio preparata, che conduce l’incontro dall’inizio alla fine.

vero-volley-pallavolo-coppa-italia-gen2014

Coach Oreste Vacondio (Vero Volley Monza): “C’era la giusta tensione, e lo si era visto già in settimana; i ragazzi hanno vissuto l’impegno con la giusta attenzione e lo abbiamo preparato al meglio. Bene la difesa, eravamo sempre sulle loro direzioni di attacco; forse abbiamo commesso ancora qualche errore di troppo, ma i ragazzi hanno dimostrato ancora una volta di essere una squadra di cuore e di grande volontà. Bravi tutti, anche i ragazzi in panchina, che non hanno mai smesso di fare il tifo“.

Alberto Elia (Vero Volley Monza): “Ottima partita, abbiamo fatto tutto quello che ci eravamo prefissati in settimana; hanno funzionato bene la battuta in salto e la difesa, bravi Pieri e gli schiacciatori di seconda linea, che hanno permesso a Padura Diaz di mettere a terra molti palloni in contrattacco“.

Il tabellino della partita.

Coserplast Openet Matera – Vero Volley Monza 0-3 (19-25, 19-25, 17-25)

Coserplast Openet Matera: Luppi 9, Casulli (L), Joventino Venceslau 7, Krolis 14, Pedron, Lapacciana, Suglia, Giosa 1, Marretta 8. Non entrati Sette, Sette, Granito, Monteleone. All. Mastrangelo

Vero Volley Monza: Elia 6, Bonetti 9, Tiberti 3, Padura Diaz 19, Pieri (L), Vigil Gonzalez, Botto 11, Cozzi 2, Krumins. Non entrati Procopio, Preval, Olivati, Puliti. All. Vacondio.

Arbitri: Zavater, Piluso
Spettatori: 1800
Incasso: 4600
Durata set: 25′, 23′, 24′; tot: 72′

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.