Home / Focus on / Alessandro Cherchi: “Il successo della Principe Boxing Night? E’ solo l’inizio”
Foto Marco Chiesa

Alessandro Cherchi: “Il successo della Principe Boxing Night? E’ solo l’inizio”

Biglietti esauriti, tifo da stadio calcistico e grande copertura mediatica hanno caratterizzato la Principe Boxing Night svoltasi venerdì 5 dicembre al teatro Principe di Milano. Un successo non preventivabile considerato che al Principe l’ultimo incontro di pugilato si svolse oltre cinquant’anni fa e che gran parte degli appassionati dei giorni nostri non possono per ragioni anagrafiche essere sensibili al fascino di un impianto che non ha fatto parte della loro vita. Invece, la storia del Principe ha incuriosito le nuove generazioni, ha emozionato i pugili che vi hanno combattuto (come Nino Benvenuti che ha commentato il match clou per Rai Sport 1) e quegli uomini che da ragazzini lo hanno frequentato.

Foto Bozzani
Foto Bozzani

La lungimiranza di Alessandro Cherchi ha dato i suoi frutti, come ci spiega lui stesso: “Questa prima esperienza ha dato risultati superiori alle aspettative. Un grande ringraziamento ai pugili ed in particolare ad Antonio Moscatiello e Riccardo Pintaudi che ci hanno fatto assistere ad un match d’altri tempi, il più bello del 2014. E’ un match che merita un riconoscimento, tipo essere eletto ‘combattimento dell’anno’. Antonio e Riccardo, insieme agli altri pugili che hanno combattuto (Renato De Donato, Alessio Taverniti, Catalin Paraschiveanu e Matteo Rondena) hanno esaltato il pubblico del Principe scatenando un tifo da stadio calcistico. Anche per merito loro abbiamo capito che è questa la strada da seguire. Metteremo sempre in cartellone pugili milanesi, che hanno
un seguito in questa città, perché vogliamo che il Principe diventi un simbolo dello sport meneghino. Tornando alla serata del 5 dicembre, voglio ringraziare tutte le persone che hanno contribuito al successo dell’evento, a cominciare da Matteo Bellini della MB Impianti e dall’Ing. Savino Giuralarocca che hanno reso agibile il teatro in sole due settimane. Grazie allo sforzo di tutti abbiamo centrato il nostro obiettivo, sappiamo che la nostra idea funziona. Ci sono margini di miglioramento, ma siamo sulla strada giusta per poter far bene. La seconda manifestazione professionistica è prevista per il mese di febbraio. Nel frattempo, la sala funzionerà con eventi dilettantistici e amatoriali e con altre tipologie di spettacoli in grado di attrarre un pubblico più vasto. Un ringraziamento anche alla mia famiglia (mio padre Salvatore, mio fratello Christian e mio zio Franco), a Silvio Rognoni (mio socio in questo progetto) alla Lega Pro Boxe ed ai nostri sponsor: Hotel D’Este, ristorante Borromeo, Salumi Pasini, Moto Morini, Gagà Milano, Dixieland Cafè, Leone Sport, il panificio Le Ragazze di Via Plinio (che ha contribuito alla realizzazione del bar) e IBC alloggio per studenti.

Un momento di grande impatto mediatico è stato il peso dei pugili: “In questo caso, dobbiamo ringraziare Moto Morini – prosegue Cherchi – che ci ha messo a disposizione lo showroom in cui era possibile ammirare delle fantastiche motociclette. Organizzare eventi collaterali utili a promuovere la manifestazione pugilistica sarà un punto fermo per noi. Ora che abbiamo una location fissa, una programmazione certa, faremo un salto di qualità che sarà utile non solo a noi ma a tutto il movimento pugilistico italiano.”

About Mauro Carturan

Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.

Check Also

dacia duster 2018

Dacia Duster 2018: data di uscita, prezzi, e novità

Il nuovo Dacia Duster 2018 è finalmente realtà e arriva sul mercato con prezzi e …

europa league

Europa League: chi è il Ludogorets, avversario del Milan

Archiviata la fase a gironi superata in modo piuttosto brillante ad eccezione della sconfitta finale …

giacomo bonaventura

Gattuso su Bonaventura: “Grandissima qualità, può giocare dappertutto”

Tanti guai fisici e finalmente il ritorno in piena forma. Giacomo 'Jack' Bonaventura è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi