Si è svolta al Forum di Assago, davanti a settemila spettatori che hanno dato entusiasmo alla competizione, la seconda prova di serie A1. La Ginnastica Meda sempre protagonista: si è presentata in campo gara con Lorenzo Ticchi, Nestor Abbad, Michele Sanvito,Franco Cerizzi, Alessandro Avanzi, Gaggy Yatarov. E’ stata una gara carica di tensione, stress agonistico e molto combattuta con alcune imprecisioni da parte di tutte le squadre in gara. La squadra medese è partita al corpo libero un po’ in sordina, ma attrezzo dopo attrezzo, trascinata da un Lorenzo Ticchi in forma europea (visti i prossimi Campionati di Europa) è riuscita a recuperare il gap fino a conquistare il podio con la medaglia di bronzo.

I tecnici Carlo Nobili e Franco Giorgetti hanno schierato una formazione molto determinata. Le migliori prestazioni si sono registrate agli anelli e al volteggio. Lorenzo Ticchi  ha ottenuto i migliori punteggi alla sbarra con 14.400 e alla parallela con 14,350. Nestor miglior punteggio agli anelli con 14,450. Ticchi, ancora una volta, è stato il miglior ginnasta nella prova all-around. Gli altri atleti, inoltre, non hanno assolutamente svolto il ruolo di comparse: Michele Sanvito ha svolto la prova al corpo libero.

Franco Cerizzi al corpo libero, cavallo e anelli. Alessandro Avanzi alle parallele, Sbarra e Volteggio. Yatarov Gaggy il volteggio. I ginnasti preparati come sempre all’accademia di Meda con la supervisione del DT Maurizio Allievi, ora sono secondi in classifica generale, dove ci sono cinque squadre racchiuse in un punto, e quindi con una lotta apertissima per il titolo.  Presente come sempre con il suo entusiasmo e a caricare e stimolare la squadra, il presidente Tino Sala. Prossima prova al Mandela Forum di Firenze il 14 Marzo.

 

Ufficio Stampa Ginnastica Meda

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.