Home / Focus on / Elisabetta Preziosa: storia di un’allenatrice in erba, l’intervista esclusiva
Elisabetta Preziosa MTV Ginnaste, vite parallele
Elisabetta Preziosa MTV Ginnaste, vite parallele

Elisabetta Preziosa: storia di un’allenatrice in erba, l’intervista esclusiva

Elisabetta Preziosa è una delle protagoniste di Vite Parallele, reality in onda su MTV Italia da lunedì 16 Marzo alle 16 e dedicato ai talenti della ginnastica artistica. Nata a Tradate, già in forza alla GAL Lissone, ha deciso di smettere con l’attività agonistica per dedicarsi alla carriera di allenatrice: “Questo passaggio lo vedrete proprio durante Vite Parallele – le sue dichiarazioni nell’intervista esclusiva a Milanosportiva.comè bello comunque rimanere nel mondo che è la mia vita, è in questo universo che sguazzo da quando avevo sei anni”.

Qual è il tuo rapporto con le telecamere? “Danno sempre un po’ d’imbarazzo – precisa Elisabetta – il capello, il trucco… adesso da allenatrice molto meno, è chiaro. Comunque è un ruolo al quale ormai mi sono abituata, è già un paio d’anni che insegno. Come fatica fisica è sicuramente più semplice fare l’allenatore, ma è tosto perché ci sono altre questioni per le quali devi porre molta attenzione”.

Una giovane che insegna ad altre giovani: “Sicuramente è difficile, un allenatore te lo aspetti di 50 anni, una persona vissuta. Io ho comunque esperienze; ho partecipato ad Olimpiadi, Tre mondiali e tre europei. Ora ci sarà la formazione federale da fare e poi ovviamente tanta esperienza. Ma io mi sento pronta. Certo, penso che il mio possa essere un bel messaggio da lanciare anche ai giovani. Per i ragazzi vedere che uno continua a fare cose che gli piacciono può essere uno stimolo, per continuare a studiare ad esempio”.

Le iscrizioni alle società di ginnastica sono aumentate molto negli ultimi anni: “Sicuramente ha influito molto il reality – precisa ancora Elisabetta Preziosa – quando facevo le gare io in tribuna c’erano mamma, papà, nonno e pochi altri, anche per gare di Serie A. All’ultima gara che abbiamo fatto c’erano 7.000 persone. I ragazzi ci seguono tanto, trasmettiamo valori positivi, è un reality non come tutti gli altri. Si fa vedere che i ragazzi lavorano duramente, non è tutto rosa e fiori. Un po’ come il mondo del lavoro insomma”.

Elisabetta Preziosa, soprannominata Betta, 22 anni ancora da compiere, ha partecipato alle Olimpiadi di Londra 2012, ha vinto medaglia di bronzo alla trave agli Europei di Berlino 2011, ha partecipato a tre campionati mondiali; è stata campionessa italiana assoluta nel 2010 ed ha inoltre conquistato quattro titoli italiani alla trave e sei medaglie ai Giochi del Mediterraneo del 2009; e ora mette a disposizione dei più giovani tutto il suo bagaglio d’esperienza. Ma cosa dobbiamo aspettarci in futuro da Elisabetta Preziosa? “Uno dei nuovi sogni sarebbe quello di portare una ginnasta in nazionale tra qualche anno. Prenderla piccola e poi, chissà… speriamo”.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Palla Ufficiale F.I.R.

Rugby: ItalSeven, convocato anche Jannelli del Cus Milano

Andy Vilk, responsabile tecnico della Nazonale Italiana di rugby Seven Maschile, ha ufficializzato la lista …

Olimpia Milano, LBA, la Reyer sbanca il Forum

Sconfitta interna per le Scarpette Rosse nel 15esimo turno di LBA. Gli uomini di coach …

Ring War 2018

Ring War 2018: Pakornpornsurin la stella, prezzi e orari di gara

Ring War 2018 torna come ogni anno e lo fa con annunci di partecipanti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi