Lo scorso 13 marzo a Douglas città dell’Isola di Man (Regno Unito) si sono svolti i sorteggi per gli europei ungheresi di giugno della ConIFA .

Alla serata mannese hanno partecipato circa 200 invitati ed ha avuto un testimonial d’eccezione: ROBBIE FOWLER, ex calciatore del Liverpool, Manchester City, Leeds e leggenda della nazionale di calcio inglese, soprannominato “God” dai tifosi dei Reds.

L’apertura della cerimonia è stata fatta dal Vice Presidente mondiale ConIFA, Malcolm Blackburn, che ha illustrato tutti i passaggi che verranno fatti per comporre i quattro gironi mediante il sorteggio delle palline: oro (teste di serie ranking ConIFA), blu (seconde teste di serie) e rosse (new entry).

Il Direttore Europeo ALBERTO RISCHIO ha lasciato l’onore a Robbie Fowler di pescare per primo le palline “gold” ottenendo questo esito dei gironi: A – Padania, B – Contea di Nizza (detentrice del titolo mondiale) , C – Cipro Nord e D – Occitania.

Poi il turno dopo con Alberto Rischio ha definito i gironi al completo: A: Padania, Nagorno Karabakh e Franconia; B: Nizza, Isola di Man e Rom; C: Cipro Nord, Abcasia e Sud Ossezia; D: Occitania, Terra dei Siculi e Monaco.

Ricordiamo a tutti che EURO 2015 si giocherà a Budapest dal 13 al 21 giugno e invitiamo tutti i tifosi abbiatensi e appassionati a iniziare ad organizzarsi con i voli da Malpensa altrimenti Budapest è anche raggiungibile con l’auto passando da Trieste, Lubiana, Maribor mediante l’accesso sloveno (circa 8 ore).

La serata è proseguita con un’ottima cena a base di arrosti della cucina inglese proposta dai migliori chef mannesi.

Ora rivolgiamo una domanda a caldo ad Alberto Rischio: Cosa significa giocare all’europeo ConiFA?

Significa tanto. Innanzitutto esprime la voglia di giocare, un valore sociale importante, inoltre poter dare la possibilità a giocatori di serie B, Lega Pro fino alla Promozione (qui in Italia) di poter aver un palcoscenico internazionale può aprire orizzonti nuovi e importanti per il proprio bagaglio di esperienza oltre ad offrire sfide che sicuramente nell’età giovane posso essere raccolte. Inoltre le stesse squadre dei giocatori, allenatori o direttori di gara selezionati possono iniziare un percorso nuovo per meglio valorizzarsi ed essere sempre più importanti per il proprio territorio e punti di riferimento dell’attività sportiva.

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.