MilanoSportiva ha realizzato un’intervista esclusiva con il nuovo commissario tecnico della Selezione Padana, Arturo Merlo.

CARRIERA

“Ho giocato nell’Acqui Calcio (in Serie D ed Eccellenza); poi ho militato in Asti, Derthona, Sammargheritese e Cairese. La mia carriera da allenatore ha avuto inizio a soli 32 anni: a Cassine, ho allenato la squadra cittadina (che ai tempi militava in Seconda Categoria) conquistando il titolo, poi sono passato in Promozione con Acqui e Ovada, con cui ho vinto in entrambe le squadre. Nel corso della mia avventura sono stato anche ad Asti, Villalvernia (primi in Eccellenza) e Bra (quest’ultima per 3 anni).”

SELEZIONE PADANA

“Tutto ha avuto inizio da una chiaccherata fra amici con il Vice Presidente Fabio Cerini, ho conosciuto successivamente John Motta, ed ho compreso messaggio ed obbiettivi che si pone Padania FA, ma anche CONIFA, in generale. Viaggiare e confrontarmi con altre squadre (e allenatori) mi riempie di entusiasmo; partecipare ad un Europeo è una gratificazione importante. Ringrazio la dirigenza padana, che ha creduto in me e che mi ha dato l’opportunità di venire a contatto con grandi atleti.”

CURIOSITA’

“Da giocatore, ho collezionato ben 250 presenze ad Acqui Terme; come allenatore dell’omonima società, ho conquistato 1 campionato Promozione ed uno di Eccellenza, realizzando un record di 14 vittorie consecutive. Prediligo (quasi sempre) il 4-3-1-2 e in alternativa il 4-2-3-1. Nella Padania cercherò di esprimere uno stile di gioco offensivo con relativo possesso palla.”

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.