Home / Hockey / Tutto vero: HRC Monza promossa in A1!
Dal sito hrcmonza.it

Tutto vero: HRC Monza promossa in A1!

Dopo 19 anni, HRC Monza torna ufficialmente in serie A1; decisiva la vittoria di sabato al Varignano contro l’ASH Viareggio di De Rinaldis: l’ampia 3-11 ha permesso, infatti, all’HRC Monza di mantenere quattro decisivi punti di vantaggio sul Castiglione.

A 50 minuti dal termine della stagione regolare tutti i verdetti sono già aritmeticamente sanciti: Hockey Roller Club Monza in A1; i playoff promozione vedranno invece sfidarsi, da un lato, Castiglione e UVP, mentre dall’altro andrà in scena il derby veneto tra Thiene e Sandrigo: semifinali e finali saranno sempre al meglio dei tre incontri e decreteranno la seconda promossa in A1. Retrocede in Serie B, infine, l’Amatori Vercelli, mentre l’Amatori Modena si era ritirato poco prima dell’inizio del torneo nel settembre scorso.

La partita in Versilia presenta non poche insidie per il Monza, conscio che i rossoneri padroni di casa vogliono ben figurare di fronte alla capolista. E, a conferma di ciò, l’incontro ha un inizio scoppiettante con due reti: al vantaggio di Panizza risponde poco Vecoli che una conclusione che passa tra i pattini di Peripolli prima di carambolare in rete.

Juan Oviedo, sorpreso incolpevolmente sul primo gol, si dimostra ancora una volta, straordinario tra i pali: i suoi interventi bloccano tutte le incursioni dei toscani, mentre in avanti i brianzoli, a metà del primo tempo, mettono a segno un allungo importante grazie alle reti di Zucchiatti, Peripolli e alle due reti di Camporese. Così, i bianocorossoazzurri chiudono la prima frazione avanti per 1-5, dimostrando la determinazione giusta per arrivare alla meta.

Ad inizio della ripresa l’HRC Monza spinge sull’acceleratore e il divario tra le due formazioni si allarga, con i brianzoli che scappano sull’1-9. Il Viareggio non cede fino alla sirena finale, ma ormai il Monza sente vicina la promozione e in attacco crea svariate occasioni, con il match che si chiude infine con un eloquente 3-11 e la tripletta personale di Peripolli.

Grande prova di maturità di tutta la squadra e anche Colamaria, fino all’ultimo impegnato nel dare indicazioni ai propri giocatori, può abbandonarsi a un sorriso liberatorio che vuol dire Serie A1! Dopo il fischio finale, inizia la festa dei giocatori e dirigenti monzesi, applauditi dai loro sostenitori brianzoli accorsi in Versilia per essere partecipi di una giornata storica per lo sport monzese: una promozione davvero voluta fino in fondo e conquistata con pieno merito.

Ma non è ancora finita: infatti, sabato 25 aprile 2015 con inizio alle 20:45, al Centro Sportivo Parco di Biassono, in occasione dell’ultima partita contro il Roller Scandiano, tutta la città di Monza, la Brianza e gli appassionati di hockey sono invitati al palazzetto per salutare la vincitrice del campionato di A2, capace di conquistare ben 17 vittorie su 19 incontri e, di lì, la promozione diretta con un turno di anticipo: davvero un risultato eccezionale per una formazione completamente ricostruita durante l’estate scorsa.

E ora viene il bello: Monza è finalmente tornata nella massima categoria e punta a mettere radici solide. Il doppio salto dalla B all’A1 è certamente frutto del grande impegno profuso da tutta la società nel suo complesso. E certamente gli sforzi saranno raddoppiati per affrontare al meglio un campionato impegnativo come l’A1 dove Monza vuole ben figurare, allestendo una squadra durante il mercato estivo in grado di dare ancora grandi soddisfazioni a tutti i propri sostenitori.

AS Viareggio Hockey – HRC Monza 3-11 (1-5)
Viareggio: Bandieri (Torre), Perroni, Vecoli (C), Lenci, Raffaelli, Martini, Ninci, Balistreri, Santucci. All. De Rinaldis
Monza: Oviedo (Piscitelli), Camporse, Mariani, Mastropierro, Perego (C), Peripolli, Panizza, Zucchiatti. All. Colamaria. Arbitro: Francesco Stallone.
Falli di squadra:
Viareggio: 10
Monza: 9
Marcatori:
0.48 Panizza, 1.49 Vecoli, 10.07 Zucchiatti, 11.12 Camporese, 11.49 Peripolli, 12.48 Camporese, 25.11 Zucchiatti, 27.34 Peripolli, 29.06 Panizza, 33.29 Mariani, 37.03 Peripolli, 38.24 Perroni, 38.46 Perego, 44.10 Ninci.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

powervolley milano

Un punto a Modena: la Revivre sfiora l’impresa

Modena rimane un tabù per la Revivre Milano ma la squadra di Andrea Giani lotta …

javier pastore

Calciomercato Inter, Ausilio: “Pastore? Se a gennaio ci saranno delle opportunità sapremo coglierle”

Aumentare la qualità della rosa soprattutto a centrocampo. Potrebbe essere letto in questo senso il …

Olimpia Milano, LBA, sconfitta interna contro Avellino

Si chiude con un' altra maratona la settimana di fuoco dell' Olimpia Milano. Le scarpette …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi