pellegrini

La pioggia non ha fermato l’Aspria Swimming Cup – Trofeo BPM 2015, il nubifragio che si è abbattuto su Milano per tutto il pomeriggio ha regalato una finestra di tregua proprio in concomitanza della gara che si è svolta senza problemi, regalando i primi risultati importanti.

Federica Pellegrini ha confermato le attese della vigilia dominando la gara dei 100 metri stile libero (55.54) davanti all’ungherese Szuszanna Jakabos (56.21) e ad Aglaia Pezzato (57.56).

Federica è stata protagonista anche nell’ultima parte del programma che prevedeva le tre gare sui 50 metri con formula australiana, arrivando seconda, a soli 10 decimi da Carlotta Zofkova (29.48) nella frazione dei 50 metri dorso.

pellegrini
Federica Pellegrini (Foto da sito swimmingcup.it)

Nella 400 stile libero femminile si è imposta Martina Rita Carmignoli con un tempo di 4.12.54, seguita da Erica Musso con 4.12.65 e da Stefania Pirozzi con 4.15.68.

Nei 100 metri rana maschili la medaglia d’oro è andata a Andrea Toniato (1.02.76), argento per Luca Pizzini (1.03.76) e bronzo per Nicolò Martinenghi (1.03.88). Fabio Scozzoli è arrivato invece quarto con un tempo di 1.03.90.

È stato invece Damiano Lestingi a vincere la gara degli 800 metri progressivi (54.65), precedendo Gregorio Paltrinieri (56.36) e Gabriele Detti (57.03).

Filippo Magnini è stato invece eliminato nel secondo turno dei 50 metri stile libero con formula australiana che hanno visto trionfare il giapponese Shinri Shioura(23.88) davanti al russo Evgeny Lagunov (25.96).

Mauro Carturan
cartu73@gmail.com
Amo lo sport e la tecnologia, da sempre provo a combinarli e farne un lavoro. Sono cresciuto col mito degli Azzurri del 1982, di Paolo Rossi e Platini. John McEnroe, Katarina Witt e la pallavolo mi hanno però fatto scoprire quanto siano belli tutti gli sport.