Home / Altri sport / Milano Outdoor Games, ultima brezza d’estate nel “mare dei milanesi”
Chris Sharma in azione - photo Pietro Baroni - copyright free

Milano Outdoor Games, ultima brezza d’estate nel “mare dei milanesi”

Poche volte l’Idroscalo, pur nella sua lunga e gloriosa storia, è stato più profondamente illuminato di colori, emozioni, vita, che nella tre giorni dei Milano Outdoor Games. Il Parco era pieno di atleti, bambini, curiosi, mamme con figli piccolissimi in attesa di poppata e gongoli che fremevano di mettere i propri muscoli alla prova. Per loro, un crogiuolo di attività, che in un gioco degli opposti offrivano una tale varietà di discipline ed esperienze da far perdere la testa.

Da una parte lo yoga di Anna Inferrera e compagne, dall’altra i muscolosi attori del BootCamp dell’Accademia europea che ha visto la partecipazione dei super campioni kickboxing, i fratelli Petrosyan; poi, ancora, da un lato gli avventizi del Kettlebell Lifting di Ghiri Sport Italia con il suo presidente pluricampione mondiale, Oleh Ilika e dall’altro i mountain bikers di Mystic FreeRide che, su un circuito tutto curve e saliscendi, si esprimevano in emozionanti evoluzioni. Per non parlare dell’arrampicata, pezzo forte di MOG 2015: i bambini a provare, spesso per la prima volta, l’ebbrezza della salita sulla parete in corda supervisionata dalle Guide Alpine lombarde, i più grandi sul muro di arrampicata boulder e, nel centro dell’Idroscalo, con il pubblico assiepato sulla riva e rapito, le imprese dei più grandi free climbers del mondo, uomini e donne, che si sono sfidati nell’unica edizione europea dello Psicobloc Master Series supervisionato da Matteo Pastori, in un lungo pomeriggio per decidere chi, tra loro, fosse non solo il più bravo ma anche il più veloce.

La visione del pubblico steso sull’erba ad assistere ai movimenti da gatto degli atleti, sapeva di quei filmati in bianco e nero che ci hanno tramandato un’epoca di spensieratezza e libertà, di sogni e di illusioni, e che porta il segno degli anni Sessanta, di El Capitan, dei primi figli dei fiori americani.

Hanno vinto Jan Hojer e Juliane Wurm, in frazioni cronometriche incredibili per la lunghezza (15 metri) e la difficoltà (7C+) della via tracciata da Alberto Gnerro, che ha messo a dura prova anche un mito come Chris Sharma, osannato dagli astanti ma disponibilissimo con chiunque lo avvicinasse, per un selfie o un autografo. Ma hanno vinto tutti: gli atleti, i partecipanti, quelli esperti e gli altri che volevano solo provare, l’organizzazione e gli istruttori, i partecipanti ai MOG Talks (sabato sera nientemeno che il grande Gnaro Mondinelli e il fortissimo Cala Cimenti!); e soprattutto ha vinto un’idea, quella dei Milano Outdoor Games: l’idea di portare gli sport della montagna e dell’aria aperta in città, a Milano, in una location stupenda e perfetta come l’Idroscalo, per fare respirare aria pulita, aria sana, a persone che spesso non hanno il tempo o l’opportunità di viaggiare per praticare questo genere di sport, per offrire alla città un occasione di svago, di gioco, come avviene in un parco dei divertimenti, ma in più con il vantaggio di scoprire uno sport che può diventare, perché no?, il tuo nuovo sport. È stata la prima volta, è andata bene. In molti, tra il pubblico, hanno già chiesto quando sarà la prossima.

Photo credit PIETRO BARONI - copyright free
Photo credit PIETRO BARONI – copyright free

“Il sogno si è trasformato in realtà e la sfida è stata vinta”, è il bilancio di Maurizio Adreani, direttore generale di MOG. “Siamo riusciti a portare nello splendido Idroscalo di Milano le emozioni e l’atmosfera degli sport e del lifestyle outdoor. Avere la gara di Psicobloc con i migliori climbers internazionali e italiani per la prima edizione europea, è stato un sicuro successo ma la cosa più bella è stato vedere il sorriso stampato sul volto dei numerosi partecipanti a MOG, grandi e piccoli, alla fine della giornata, seppure stanchi per le numerose attività”.

“Il format ha riscosso grande interesse da parte dei partecipanti e dei Media”, dice Roberto Salvador, Event Management RCS Sport. “Mi spingo a dire che ha sicuramente un futuro. RCS Sport insieme a City Outdoor Games stanno già lavorando al progetto della prossima edizione, che si terrà sempre all’Idroscalo. Questa si è rivelata una location adattissima per tale genere di evento”.

I PARTNER DI MOG 2015
MOG 2015 non sarebbe stato possibile senza la collaborazione delle associazioni e degli sponsor che sono stati partner del progetto. A tutti loro i più sentiti ringraziamenti da parte di Milano Outdoor Games.

PARTNER
RCS Sport // CittàMetropolitanaMilano – Idroscalo // La Gazzetta dello Sport // Vivimilano // Sportweek // Twitter // 4actionsport.it // Levissima // Vibram // La Sportiva // Alpstation // Rock Spot // Fiorucci Salumi // Ezviz // Mymi // Hotel Transylvania 2

ASSOCIAZIONI
BoardRiding // Mystic Freeride // Federazione Ghiri Sport Italia // Mondo Yoga Milano // AlmostThere // Accademia Europea // Crossfit S.S.D.A. Darsena // Collegio Guide Alpine Lombardia // Associazione Italiana Corsa Naturale // Calisthenics Milano // My FootBike // Scuola Italiana Nordic Walking // Canoa Associazione Naviglio Sport // Natural Running Ferrino Vivobarefoot // Puppen Festen

 

Ufficio Stampa Milano Outdoor Games

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Cristian Nisticò

Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.

Check Also

Olimpia Milano, G5 finale playoff, Goudelock sulla sirena è 3-2

Con le unghie e con i denti le Scarpette Rosse riescono ad aver la meglio …

Olimpia Milano, G3 finale playoff, Trento batte un colpo è 2-1

Trento c' è ed è viva. I Buscaglia Boys rispondono ai primi due schiaffoni rifilati …

Mediaset

Mediaset, arriva “il Mondiale più bello di sempre”

Dal Mundialito 1981 a Russia 2018. I Mondiali di calcio come non si sono mai …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi