Mondiale di Biliardo a Milano: Matteo Gualemi vince nei 5 Birilli

Matteo Gualemi è il nuovo Campione del Mondo di Biliardo Specialità 5 Birilli.

Il 27enne fiorentino si è imposto all’Auditorium Testori di Milano al termine di una vera e propria favola dalle forte tinte emozionali.
Partito dalle qualificazioni open Gualemi ha saputo sbaragliare la concorrenza spietata di tutti gli altri giocatori, arrivando fino alla fase finale dove ha letteralmente ribaltato ogni tipo di pronostico.

Un percorso da sogno che lo ha visto emergere nella fase ad eliminazione diretta contro avversari come Ruben Rivero, Alejandro Moran e Daniel Lopez.

Il capolavoro vero però Matteo Gualemi lo ha riservato in semifinale quando ha superato in rimonta uno dei favoriti del torneo come Andrea Quarta.

Un 4-3 al cardiopalma nel quale il giocatore toscano ha saputo rialzare la testa come solo i grandi campioni sanno fare, riuscendo a recuperare la contesa dopo il 3-1 dell’avversario e imponendosi con un ultimo set praticamente perfetto.

La favola di Matteo Gualemi si è completata poi in finale, dove ad attenderlo c’era Sandro Giachetti. Una sfida che verrà ricordata a lungo nella storia dei Mondiali sia per il livello di gioco espresso e sia perché di fronte si sono ritrovati due atleti arrivati entrambi dalle qualificazioni open.

Un finale epico nel quale ad emergere è stato proprio Matteo Gualemi con un drammatico 4-3 deciso all’ultimo tiro.

Queste le parole del vincitore:

Sinceramente ancora non riesco a realizzare quello che è successo. Vincere il Mondiale è davvero un sogno. Ho iniziato a giocare quando avevo 16 anni e mai mi sarei aspettato di raggiungere questo successo. E’ qualcosa di indescrivibile che porterò dentro di me per sempre. E’ stata dura, sia dal punto di vista mentale e sia soprattutto dal punto di vista fisico. Giocare così tante partite è sfibrante anche per dei professionisti abituati a fare questo ogni giorno. E’ stata davvero una settimana lunghissima, ma ogni sacrificio è stato ripagato dalla medaglia che ho al collo. Questa vittoria comunque non cambia niente in me. Magari agli occhi dei tanti appassionati sono un giocatore finalmente vincente. Si parlava da tanto infatti di una mia “esplosione” che purtroppo fino a questo momento non era mai arrivata. Ora invece qualcosa si è mosso. Ho conquistato questa bellissima vittoria che spero comunque sia solo un punto di partenza per la mia carriera”.

Il successo di Gualemi rappresenta anche la netta affermazione dell’Italia nel panorama biliardistico internazionale. I giocatori azzurri infatti hanno letteralmente dominato la competizione piazzandosi nei primi tre posti. Oltre alla medaglia d’oro di Matteo Gualemi e alla medaglia d’argento conquistata da Sandro Giachetti sono arrivati anche i bronzi di Michelangelo Aniello e Andrea Quarta, a corollario di una supremazia radicata nella storia di questo sport.



News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi