La Seleçao Libertas Calcetto, targata “L’Abbruzzi Gruppo Immobiliare”, paga un primo tempo sottotono e una serata storta del proprio estremo difensore e rimedia un solo punto nella sfida al vertice in casa della Polisportiva Carennese.

I canarini si presentano in quel di Carenno privi di Grotti e Baican ma col recuperato (anche se non ancora al 100%) Zangara.

L’avvio di gara sembra essere favorevole agli ospiti, che impostano bene la manovra e concedono poco alla pur ben organizzata squadra di casa, che però passa a condurre al 10′, quando trasforma un calcio di punzione centrale dal limite dell’area, che si infila tra portiere e barriera.

La Seleçao continua a spingere per trovare il pari, ma la manovra dei sestesi è lenta e macchinosa e, come se non bastasse, il portiere carennese sembra un muro insuperabile, respingendo tutte le conclusioni, anche da distanza ravvicinata. La Carennese ne approfitta e, dopo aver fallito 3 occasioni a tu per tu con Labate, prima raddoppia al 17′ con una zampata in mischia da dentro l’area e poi allunga sul 3-0 in contropiede al 22′.

La Seleçao sembrano annichilita ed incapace di trovare una soluzione, ma a due minuti dall’intervallo Volpe le ridà ossigeno, ribadendo in rete l’ennesima respinta del portiere avversario: 3-1.

Nel secondo tempo i sestesi si presentano in campo con un piglio completamente diverso e nell’arco di 3 minuti raggiungono il pari, prima con una puntata di Zangara al 1′ minuto che fulmina il portiere sul primo palo e poi col marchio di fabbrica di Stefano Ferri, che al 3′ realizza con una bomba di sinistro ad incrociare da fuori area.

La  Seleçao sembra padrona del campo e al 10′ passa addirittura a condurre con la seconda rete di Volpe, entrato da una manciata di secondi, che conclude un perfetto scambio con Zangara.

Purtroppo per i canarini, passano pochi istanti e i padroni di casa trovano nuovamente il pari, col n.2 che, dimenticato dalla difesa, supera Labate in uscita  con un preciso pallonetto. Quattro minuti dopo la Carennese torna nuovamente in vantaggio, con un tiro da fuori su cui Labate si fa sorprendere da una leggera deviazione.

I giocatori in maglia giallo-verde però riescono nuovamente a reagire e, seppur correndo qualche rischio e scontrandosi ancora coi miracoli dell’estremo difensore Carennese, impattano nuovamente con Ferri al 20′, con un’altra bomba di sinistro all’incrocio, e passano in vantaggio due minuti dopo con Volpe, che realizza di petto sul secondo palo dopo una strepitosa azione volante Zangara-Vaccarella.

La Carennese non sembra avere più la forza di reagire, ma, al 26′, Labate corona una serata da dimenticare, lasciandosi sfuggire maldestramnente un passaggio filtrante che rotola docile oltre la linea.

Non succede molto nei minuti finali e le due squadre finiscono per spartirsi la posta e, nuovamente, il primato in classifica.

Un punto in casa di una diretta concorrente non è sicuramente da buttar via; resta il rammarico per aver regalato una buona fetta del primo tempo e per l’errore nel finale, ma, dall’altra parte, la reazione avuta dalla squadra è sicuramente un ottimo segnale di forza e di volontà a far bene e a non mollare mai.

Prossimi impegni, lunedì 23 Novembre alle 21.30 per l’esordio in Coppa Lombardia nella trasferta di Chiuduno contro il Carobbio Futsal e martedì 24 nella sfida casalinga di campionato contro la Polisportiva di Nova.

 

Ufficio Stampa Selecao Libertas Calcetto

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.