Home / Calcio / Altro Calcio / Monza – Virtus Bergamo 1-3: sconfitta tra i fischi per i biancorossi
Campo da calcio, foto Pixabay

Monza – Virtus Bergamo 1-3: sconfitta tra i fischi per i biancorossi

Brutto scivolone per il Monza, trafitto sotto le contestazioni dei tifosi, a culmine di una giornata negativa pure in quanto al gioco, mai così poco ispirato.

DIVERSE SORPRESE – L’anno nuovo porta con sé tante novità, anche sul piano formazione. In campo dal primo minuto tra le fila brianzole Alex Ferrero, terzino sinistro, e Loris Palazzo, partner designato di Gianluca Soragna. Andrea D’Errico ritorna intanto sulla trequarti, con Francesco Uliano che arretra in linea mediana alle spese di Manuel Romeo.

SCARSA BRILLANTEZZA – Undici titolare bello pimpante nelle prime battute, almeno per quanto riguarda il possesso palla. Esclusa la conclusione alta scoccata da Robert Tripsa attorno al decimo minuto, il fortino bergamasco contiene infatti ottimamente le velleità locali, anche attraverso duri contrasti. Sprazzi di classe li registra Uliano, il cui ottimo cross al 27’ mette in ottime condizioni Palazzo, bravo ad anticipare Luca Meregalli, scaltro comunque a mettere in angolo l’immediata conclusione. Mancata la finalizzazione il match torna a trascinarsi faticosamente e il rientro negli spogliatoi sembra ideale a riordinare le idee.

TANTO SPETTACOLO, POCHI SORRISI – Neanche la ripresa sembra risvegliare lo spirito biancorosso e al 10’ tra l’apatia generale Giovanni Amodeo sottrae palla alla difesa, parte in contropiede e serve un pallone facile facile a Mauro Redaelli chiamato solo a spingere in rete. Mentre Soragna incorna oltre la traversa, Francesco D’Angelo combina la ‘frittata’ quando il suo errato disimpegno, intercettato da Amodeo, lo costringe a intervenire sull’attaccante orobico, glaciale sul seguente rigore. Subito pure il 3-0 da Alessio Germani, complice la mancata intesa fra D’Angelo e Ferrero, Gianluca Soragna accorcia di testa le distanze, ma è tutto vano.

MONZA (4-3-1-2): Cetrangolo; Perini, Molnar, D’Angelo, Ferrero; Tripsa (65’ Capelli), Uliano, Lombardi (65’ Romeo); D’Errico; Soragna, Palazzo (75’ Grandi). A disp. Radaelli, Sokoli, Comentale, Cochis, Medhoun. All. Delpiano.
VIRTUS BERGAMO (4-3-3): Bacuzzi; Deri, Meregalli, Tognassi, Seck; Lemma (29’ Franzoso), Redaelli; Mister (65’ Ravot), Morosini, Germani; Amodeo (86′ Vitali). A disp. Pantaleo, Sberna, Valietti, Masinari, Carobbio, Lanza. All. Madonna.
RETI: 55’ Redaelli, 73’ Amodeo (rig.), 80′ Germani, 87′ Soragna
ARBITRO: Giuseppe Collu di Cagliari.
NOTE: Ammonito Germani, Deri e Amodeo per la Virtus Bergamo, Ferrero per il Monza.

About Manuel Magarini

Check Also

Nike Ordem V

Serie A 2017/2018: ecco il pallone ufficiale, la fotogallery

L’attesa era tanta, perché come ogni anno quando arriva la “novità” è fattore d’interesse continuo. …

Spalletti lascia la Roma: ma è davvero pronto per l’Inter?

La Roma ha ufficializzato, questa mattina, con una nota sul proprio profilo Twitter l’addio di …

Paul Gascoigne compie 50 anni

Paul Gascoigne compie 50 anni: tra Lazio, aneddoti ed eccessi

Paul Gascoigne, uno dei campioni più importanti nella storia del calcio compie oggi 50 anni. …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi