Home / Combattimento / Oktagon 2016: addio Milano, la manifestazione si sposta a Torino
Oktagon 2016
Oktagon 2016

Oktagon 2016: addio Milano, la manifestazione si sposta a Torino

Non sarà Milano ad ospitare Oktagon 2016, visto che il comitato organizzatore ha fatto sapere che l’evento si disputerà a Torino.

ADDIO MILANO – Dopo tanti anni, dunque, l’evento si disputerà nel capoluogo piemontese. Tanto che il comitato organizzatore ha annunciato per la giornata di venerdì 15 gennaio 2016 la presentazione ufficiale della manifestazione, che quest’anno avrà il nome di Oktagon-Bellator 2016, presso la sala Juvarra dell’Assessorato allo Sport di via Corte d’Appello 16, a Torino. Alla conferenza stampa saranno presenti Stefano Gallo, Assessore allo Sport Comune di Torino, Carlo Di Blasi, presidente Oktagon e Scott Coker, presidente Bellator MMA.

UNA SFILATA DI CAMPIONI – Assieme a loro prevista anche la presenza alla conferenza stampa dei campioni Alessio Sakara, Melvin Manhoef, Brian Rogers e Raymond Daniels, che insieme ad altri top fighters prenderanno parte alla competizione del 16 Aprile al PalaAlpitour di Torino.

OKTAGON 2016 A TORINO CON LE MMA DI BELLATOR E ALESSIO SAKARA – Sarà dunque il PalaAlpitour di Torino la sede della ventunesima edizione di Oktagon, il più prestigioso gala internazionale di arti marziali che sbarcherà per la prima volta all’ombra della Mole il 16 Aprile del 2016 con una grande novità: Bellator, il circuito statunitense di MMA più spettacolare al mondo, porterà i suoi combattimenti in gabbia nel noto fighting show grazie ad un accordo siglato a Parigi tra il Presidente di Oktagon Carlo di Blasi ed il Presidente di Bellator Scott Coker. Oltre alla stella di Oktagon Giorgio Petrosyan, tra i fighters di mixed martial arts è stata annunciata la presenza di Alessio Sakara, atleta popolare volto televisivo e massimo rappresentante italiano della disciplina nel mondo.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

powervolley milano

Un punto a Modena: la Revivre sfiora l’impresa

Modena rimane un tabù per la Revivre Milano ma la squadra di Andrea Giani lotta …

javier pastore

Calciomercato Inter, Ausilio: “Pastore? Se a gennaio ci saranno delle opportunità sapremo coglierle”

Aumentare la qualità della rosa soprattutto a centrocampo. Potrebbe essere letto in questo senso il …

Olimpia Milano, LBA, sconfitta interna contro Avellino

Si chiude con un' altra maratona la settimana di fuoco dell' Olimpia Milano. Le scarpette …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi