Home / Calcio / Eder abbraccia l’Inter
Eder
Eder (Foto da Twitter)

Eder abbraccia l’Inter

Eder è ufficialmente un giocatore dell’Inter. L’Italo Brasiliano, già dalla scorsa finestra di mercato, era stato individuato da Roberto Mancini come un rinforzo utile per compiere il tanto agognato salto di qualità. La trattativa però non ebbe riscontro positivo tanto che la società di corso Vittorio Emanuele virò su altri giocatori per completare la rosa. Corteggiato a lungo quindi, Eder è finalmente pronto ad abbracciare la causa nerazzurra e, durante la presentazione, ha dichiarato di essere pronto a tutto.

Cosa significa l’Inter a 29 anni?

“Significa tanto sacrificio prima e ora è una opportunità enorme. Sono 11 anni che sono in Italia e conosco la storia dell’Inter. Ho vissuto gli anni in cui ha vinto. E’ una grande responsabilità e una bella sfida. Ringrazio la società e il presidente che mi hanno dato questa opportunità”

C’era anche il Leicester…

“Sì, c’era anche il Leicester, ma ho scelto l’Inter. Mancini è stato fondamentale. L’inter è un grande club. Anche ad agosto avevamo parlato, ma poi non abbiamo concluso”

Il peso dell’attacco

“Io penso ai gol, certamente. Ma penso anche al sacrificio. Mi viene in mente Callejon, che ha segnato solo un gol, ma gioca tanto per la squadra eil Napoli è primo in classifica. Se tutti lavorano insieme, il risultato arriva. Non importan se segna Eder o un altro. L’attaccante è importante, ma quest’anno l’Inter a volte non è stata fortunata. L’importante sono le prestazioni, poi i gol arrivano”

Sottovalutato finora?

“Non avevo questa testa. Giravo tanto ed ero sempre in prestito. Ora curo molto i dettagli. Quando sono arrivato alla Samp, a 24 anni, ho messo la testa a posto e ho cambiato mentalità. Ho iniziato a lavorare di più, più seriamente e in maniera più professionale. Bisogna allenarsi bene, mangiare bene e poi i risultati arrivano”

La Nazionale Italiana?

“Non ho mai sentito Conte”

Il Derby

“Mi ricordo cosa è successo a Sneijder, ma penso che il derby sia una partita che si prepara da sola. So quanto è bello il derby di Milano. In questi giorni alla Samp mi sono allenato a parte, ma sto bene fisicamente e sono a disposizione del mister e sono pronto pe ril derby. Deciderà Mancini se farmi giocare”

Moduli e compagni d’attacco

“Per queste cose decide il mister. Ci sono tanti attaccanti che sono molto forti. La forza di una grande squadra è avere tutti sempre pronti e competitivi. Non so con chi giocherò. L’importante è che tutti abbiamo la stessa testa”

Cosa manca all’Inter

“Le qualità ci sono. C’è Icardi che sa fare gol. Tutti devono impegnarsi al massimo e devono essere ad alto livello. Negli ultimi anni alla Samp ho giocato 4-2-3-1 e 4-3-3, non avrò problemi. Basta dare il proprio massimo a prescindere dal gol, conta che la squadra vinca. L’Inter ha segnato poco ma ha anche subito poco, significa che si lavora bene”

L’addio alla Samp

“Mi lascio bene dopo quattro anni e mezoz a testa alta. Ho dato sempre il 100%. E’ normale che i tifosi siano dispiaciuti, ma ho vissutto quattro anni a Genova stupendi. Devo solo ringraziare la Sampdoria. Mi hanno sempre trattato bene e mi han fatto sentire importante e mi hanno fatto crescere”

Il numero

“A me è sempre piacuto il 7 o il 17, ma prima di arrivare a Genova avevo visto un cartello stradale con il numero 23 e quando sono arrivato alla Samp l’ho scelto”

Obiettivo scudetto

“Anche senza Eder l’Inter ha dimsotrato di poter essere competitiva per lo scudetto. Durante l’anno possono esserci dei momenti più complicati, ma sono venuto qui per dare un amano alla squadra e quando avrà bisogno sarò pronto a dare il mio contributo”

 

About Daniele trisanti

Nato a Milano. Studente di Scienze della Comunicazione presso l’Università Statale di Milano. Dall’amore per il calcio e per il giornalismo, nasce la volontà di perseguire la carriera di giornalista,specie in ambito sportivo, al fine di unire le due passioni.

Check Also

Palla Ufficiale F.I.R.

Rugby: ItalSeven, convocato anche Jannelli del Cus Milano

Andy Vilk, responsabile tecnico della Nazonale Italiana di rugby Seven Maschile, ha ufficializzato la lista …

Olimpia Milano, LBA, la Reyer sbanca il Forum

Sconfitta interna per le Scarpette Rosse nel 15esimo turno di LBA. Gli uomini di coach …

Ring War 2018

Ring War 2018: Pakornpornsurin la stella, prezzi e orari di gara

Ring War 2018 torna come ogni anno e lo fa con annunci di partecipanti di …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi