Home / Main slider / Peugeot sport: lancia al sfida nel CIR 2016 per la conquista della stella
Presentazione Peugeot Sport 2016, foto ufficio stampa Peugeot

Peugeot sport: lancia al sfida nel CIR 2016 per la conquista della stella

Peugeot vanta notevole esperienza su come produrre auto dinamiche e anche per il 2016 vuole confermare la propria maestria.

PRONTI AL VIA – Per la nona volta – l’ottava consecutiva – il team francese comincia una nuove stagione del Campionato Italiano Rally da campione in carica nella categoria Costruttori con sempre alla guida Paolo Andreucci (deciso a conquistare il decimo titolo) e Anna Andreussi, decisi a donare gloria alla 208 T16. L’anno scorso sono arrivati quattro successi negli otto appuntamenti del CIR (Sanremo, Targa Florio, San Marino, Friuli), oltre al secondo posto nella WRC2 (ottavo assoluto) al Rally d’Italia – Sardegna, unica prova del Mondiale disputata, e a 40 delle 93 Prove Speciali previste dal campionato Italiano.

Presentazione-Peugeot-2016-15

PUNTARE GRANDI TRAGUARDI – Proprio Paolo Andreucci, il pilota più titolato del CIR, illustra i traguardi da raggiungere: “Se nel 2014 il nostro obiettivo era essenzialmente di sviluppare al meglio l’allora debuttante 208 T16, l’anno scorso abbiamo dimostrato che questa vettura ha il carattere della vincente. Proprio per questo iniziamo la nuova stagione con ottimismo, per lottare, come sempre, per il gradino più alto del podio. Certo, la concorrenza non starà a guardare, pronta a darci filo da torcere, ma questo è il bello delle corse. Comunque, noi sappiamo di poter dire la nostra ancora una volta perché disponiamo di un’ottima vettura, del supporto di partner tecnici importanti come Total e Pirelli e, perché no, di un equipaggio ancora sempre molto motivato”.

D

ECCELLENTE PROMESSA – Ad affiancare il duo un Junior Team altrettanto desideroso di conquiste con la 208 R2 affidata quest’anno a Giuseppe Testa (22 anni), ‘navigato’ da Daniele Mangiarotti (30 anni). Proprio il talento classe ’94 non vede l’ora di iniziare: “Dire che sono felicissimo di essere entrato a far parte della famiglia Peugeot è dir poco. Nel 2015 sono stato selezionato dal Progetto Aci Team Italia grazie al quale ho partecipato a due gare del WRC con la Peugeot 208 R2, ed ho anche preso il via del Campionato italiano rally Junior, sempre con la 208 R2. Lo scorso anno ho avuto vicino Paolo e Anna come “tutor”. Quest’anno avrò la fortuna di poter condividere con loro tante sensazioni a “caldo” che sono sicuro arricchiranno tantissimo la mia crescita professionale e di vita. Con Daniele Mangiarotti, poi, c’è un ottimo rapporto e questo ci aiuterà molto in gara”.

TUTTI GLI APPUNTAMENTI – Dedicata alla clientela sportiva, la 37esima edizione della Peugeot Competition, il più longevo trofeo promozionale nel settore. Coinvolti tutti i modelli del brand omologati per le competizioni, il regolamento prevede una fase preliminare (Peugeot Competition Regionale). Consentito acquisire punti per accedere alle fasi finali in tutte le tappe a calendario CSAI nel periodo dal 1° marzo all’11 settembre. I qualificati gareggieranno nel Peugeot Competition Rally, basato su cinque appuntamenti (Rally Race Alberto Alberti, Rally Bassano, Rally Event Letojanni, Rally Pistoia, Rally Como) e che concederà al trionfatore una Peugeot 208 GTi in uso per un anno. Autorizzate tutte le vetture esclusa la 208 RB, a cui è riservata in alternativa la ‘Top 208’, nelle splendide ambientazioni di Roma Capitale e Due Valli. Il vincitore assoluto avrà l’opportunità di disputare il prestigioso Monza Rally Show da pilota ufficiale al volante della 208 T16 di Peugeot Italia.

About Manuel Magarini

Check Also

vincenzo montella

Inter-Milan, Montella: “Se giocheremo con questo spirito non perderemo più”

Il Milan esce sconfitto dal derby con l'Inter ma il secondo tempo lascia intravedere qualcosa …

Inter-Milan, Spalletti: “Questa vittoria ha un sapore bellissimo. Icardi è grandioso”

Vittoria all'ultimo respito dell'Inter nel derby col Milan e nerazzurri al secondo posto solitario in …

Hockey Milano Rossoblù: intervista a Cambiaghi “Siamo in salute, ma senza sponsor…”

Milano e la sua voglia di sport, al di fuori delle cannibali Milan, Inter e …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi