Home / Atletica / Mondiali di Marcia 2016: Eleonora Giorgi è pronta, la nostra intervista
Eleonora Giorgi (Foto d’archivio di Giancarlo Colombo/FIDAL)
Eleonora Giorgi (Foto d’archivio di Giancarlo Colombo/FIDAL)

Mondiali di Marcia 2016: Eleonora Giorgi è pronta, la nostra intervista

Nel fine settimana prendono il via i Mondiali di Marcia di Roma 2016, Milanosportiva.com ha avuto il piacere di intervistare la milanese Eleonora Giorgi, che sarà sicuramente protagonista della gara.

Come ti senti e a che punto sei con la preparazione?
“In questi giorni sto finendo gli ultimi lavori, quelli più importanti. Devo dire che mi sento bene, sono abbastanza emozionata di gareggiare a Roma. Non mi è mai capitato di partecipare in una competizione internazionale di così alto livello in Italia quindi sicuramente ci sarà un pubblico caldo”.

Eleonora Giorgi, foto Facebook
Eleonora Giorgi, foto Facebook

Viste le tue performance sei diventata un po’ l’atleta da battere?
“Sì, l’anno scorso sono partita subito col record italiano e quest’anno abbiamo cominciato più lentamente per poi arrivare appunto in forma a Roma e a Rio ad agosto. Sicuramente adesso dipenderà anche dalle condizioni climatiche, se farà caldo la gara sarà un po’ più lenta, però le ultime due mi hanno dato la sicurezza di essere tra le migliori atlete al mondo”.

Come fai a prepararti per ovviare al problema del meteo?
“Se fa freddo ti puoi sempre coprire, però io preferisco il caldo. Noi marciatori non possiamo mai indossare pantaloni termici perché dobbiamo avere sempre il ginocchio scoperto. Se fa caldo cerchiamo invece di esporci e bere tanto”.

Eleonora Anna Giorgi, foto Colombo/Fidal
Eleonora Anna Giorgi, foto Colombo/Fidal

A Rio soprattutto il clima sarà molto particolare
“Lì sarà inverno però ci saranno 25 gradi. Caldo, ma non dovrebbe essere come Pechino o come Milano l’ultima estate che era invivibile”.

Idealmente da Londra 2012 in poi è cambiato qualcosa per te?
“Sì, ho fatto un ulteriore salto di qualità. A Londra ero già soddisfatta di essere tra le migliori atlete al mondo, che solitamente seguivo in televisione. Negli ultimi anni la distanza è diminuita quindi non le vedo più da lontano, ma a volte riesco persino a star davanti”.

Poi le rivedrai tra quattro mesi
“Sì, sicuramente ci saranno le cinesi e poi adesso non so se rientreranno le russe”

A cosa ambisci?
“A Londra ero arrivata quattordicesima, adesso vorrei essere tra le migliori marciatrici al mondo però non è facile perché lo vogliono essere tutte e poi le medaglie sono solo tre”.

Senza cagnolino però, con cui ti alleni
“Sì, poche volte tuttavia perché è pericoloso. Ti va in mezzo alle gambe e rischia di farci cadere”.

Eleonora Anna Giorgi
Eleonora Anna Giorgi

Che cosa ne pensi di un centro federale dove potersi confrontare?
“Penso che lavorare in gruppo sia utile. Noi prima ci siamo allenati soprattutto al Parco di Monza, dove le condizioni non sono semplici. Io sono abituata al piatto totale”.

Dov’è che ti alleni?
“Al Parco di Trenno. Ho anche la fortuna di allenarmi con una persona che va più forte di me e creare un gruppo anche con gli altri ragazzi penso possa far crescere tutti”.

About Manuel Magarini

Check Also

icardi

Derby di Milano, Icardi: “Scudetto? E’ ancora presto per dirlo”

Ecco le parole del 'Man of the Match' dell'ultimo derby di Milano, Mauro Icardi. Come …

vincenzo montella

Inter-Milan, Montella: “Se giocheremo con questo spirito non perderemo più”

Il Milan esce sconfitto dal derby con l'Inter ma il secondo tempo lascia intravedere qualcosa …

Inter-Milan, Spalletti: “Questa vittoria ha un sapore bellissimo. Icardi è grandioso”

Vittoria all'ultimo respito dell'Inter nel derby col Milan e nerazzurri al secondo posto solitario in …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi