Home / Main slider / Fisg: Anna Cappellini e Luca Lanotte eletti atleti dell’anno
Anna Cappellini e Luca Lanotte, foto Twitter

Fisg: Anna Cappellini e Luca Lanotte eletti atleti dell’anno

Anna Cappellini e Luca Lanotte sono stati eletti atleti dell’anno dalla Federazione italiana sport del ghiaccio, la Fisg, per la stagione 2015-2016. Il premio è giunto alla sua seconda edizione: la coppia azzurra, che ha vinto la medaglia d’argento al Campionato Europeo che si è disputato lo scorso gennaio, succede nell’albo d’oro di questo premio ad Arianna Fontana, campionessa di short track.

Anna Cappellini e Luca Lanotte in trionfo

Il Salone d’Onore del Comitato olimpico nazionale italiano a Roma è stato il teatro di consegna di questo premio, avvenuto nella giornata di lunedì. A celebrare Anna Cappellini e Luca Lanotte il presidente della Fisg, Andrea Gios, e quello del Coni, Giovanni Malagò; ad accompagnarli il segretario generale Roberto Fabbricini e il responsabile della preparazione olimpica Carlo Mornati: “È bellissimo essere la punta del movimento – ha dichiarato Anna Cappellini al termine della premiazione – Per noi degli sport invernali è bello venire ogni tanto a Roma e sentire la famiglia che sogna le medaglie olimpiche”.

Un successo di tutti

Gli fa eco il milanese Luca Lanotte: “Siamo contentissimi e onorati – ha aggiunto – è un grande riconoscimento da parte della Federazione e del Coni”. Il presidente della Fisg, Andrea Gios, ha concluso: “Abbiamo voluto portare qui i nostri ragazzi, a Roma dinanzi al presidente del Coni, perché sono parte di un progetto più grande: non solo vincere la gara, ma rappresentare una nazione. Faremo tutto il possibile per salvaguardare i nostri atleti, per aiutarli nel miglior modo possibile. Affronteremo ogni sfida, anche la più difficile, perché niente è impossibile: ne sono convinto”.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

TC Alberto Bonacossa di Milano: Elena Buffo di Perrero, la prima presidente donna della storia

Elena Buffo di Perrero è la prima presidente donna nella storia del centro tennis Alberto …

Milan-Fiorentina, Montella: “Vittoria dedicata a Berlusconi, il calcio mondiale gli deve molto”

Quella con la Fiorentina è stata l’ultima partita casalinga del Milan prima del closing. Dalla …

Milan-Fiorentina, Deulofeu: “I fischi per Bacca? Sta facendo un lavoro incredibile”

Il folletto spagnolo Gerard Deulofeu è stato decisivo ancora una volta per il Milan nello …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi