La Selezione della Padania supera brillantemente il primo (ed unico) test match in vista dei Mondiali CONIFA d’Abcasia 2016: due reti per tempo, siglate rispettivamente da Andrea Rota e William Rosset, consentono alla formazione guidata da Arturo Merlo di archiviare la fraterna amichevole, organizzata con il supporto dell’associazione Upre Roma (e della società sportiva Brera Calcio) per ricordare la rivolta dei prigionieri Sinti e Rom detenuti nel campo di concentramento di Auschwitz. In occasione dell’intervallo, alla presenza di Evaristo Beccalossi, sono eseguiti i rispettivi inni delle due federazioni (Uniti a te, cantata da Viviana Laffranchi, e Gelem Gelem, cantata da Tony Deragna).

CRONACA

Al 28’, In seguito ad un discreto avvio di entrambe le squadre, uno sfortunato calcio piazzato eseguito da Luca Ferri (limite dell’area di rigore) si stampa sull’incrocio destro dei pali. La Padania sblocca l’incontro grazie ad una classica zuccata di Rota (35’) che consente ai Campioni d’Europa di riposarsi negli spogliatoi con il morale alle stelle. Ad inizio ripresa, la Padania effettua ben cinque cambi (Ferri, Magnè, Mazzocca, Marcorillo, Dall’Omo) per dare spazio a nuovi volti del team come Adrian Atomei, subentrato al 55’ e protagonista passivo di un fallo che consente a Rosset di usufruire e siglare (72’) la rete del momentaneo 2-0 in favore dei bianco-rosso-crociati.

Padania Football Association: 1 Alessandro Dall’Omo, 2 Danny Magnè, 3 Alex Mazzocca, 4 Stefano Tignonsini, 5 Gianluca Morabito, 6 Luca Ferri, 7 Edoardo Mercorillo, 8 Andrea Rota, 9 Matteo Prandelli, 10 Gianluca Rolandone, 11 William Rosset. All: Arturo Merlo.

A disposizione: 12 Riccardo Zarri, 13 Sebastiano Molinari, 14 Antonio Pizzolla, 15 Anthony Farina, 17 Adrian Atomei.

Cristian Nisticò
mistic96@live.it
Sono nato e cresciuto in Lombardia. Mi considero giovanissimo e ambizioso, amante del calcio giocato e parlato; da sempre tifosissimo della Juventus, oltre che appassionato dei campionati inferiori e meno conosciuti di questo sport.