La Coppa Intereuropa tornerà a Monza gli imminenti sabato 18 e domenica 19 giugno. Vetture storiche, imperdibili gare e una splendida esposizione le carte vincenti.

FORMULA JUNIOR

Proposte quest’anno quattro serie di grande interesse ed attrazione. Un totale di circa 150 auto da corsa che hanno duellato in memorabili competizioni del passato. Vi saranno innanzitutto le Formula Junior.  Battezzate dal 1995 “FIA Lurani Trophy For Formula Junior Cars”, omaggiano Giovanni Lurani che nel 1958 ne ideò la formula. Antenata dell’attuale Formula 4, ha rappresentato la piattaforma di lancio per piloti come Jim Clarck, Jochen Rindt e John Surtees. Sabato prove libere dalle 10.30 alle 11.00, qualifiche dalle 13.30 alle 14.00, gara 1 dalle 16.30 alle 16.55. Domenica gara 2 dalle 12.00 alle 12.25.

FORMULA 2

In aggiunta le Formula 2 dell’Historic Sports Cars Club. Serie europea nata nel 2006 offre spazio a esemplari che hanno corso prima del 1979. Marchi prestigiosi (Brabham, Chevron, Crossle, Lola, Lotus, March, Modus, Surtees, ecc.) per conducenti che provengono da oltre dieci nazioni di tutto il mondo.  A loro il duro compito di rievocare in pista le gesta di grandi piloti come Bruno Giacomelli ed Ermanno Colombo, presenti a Monza nelle vesti di ospiti e premiatori speciali. Sabato prove libere dalle 9.45 alle 10.15, qualifiche dalle 14.15 alle 14.40 e gara 1 dalle 17.15 alle 17.40. Domenica gara 2 dalle 10.00 alle 10.25.

OMAGGIO ALLA STORIA

Gareggeranno inoltre i modelli della HGPCA (Historic Grand Prix Cars Association). Caratterizzata dal 1979 da alcuni fra i più performanti esemplari dagli Anni Venti agli Anni Sessanta, a Monza ammireremo tante leggende. Affiancheranno numerose Ferrari e Cooper altre firme suggestive quali Maserati, Lotus, Brabham, Lola, Scarab Offenhauser, Aston Martin, Gordini, Osca, Heron Alfa Romeo e Lister Jaguar. Da segnalare modelli come una Era R9B del 1936, una Bugatti 73C del 1945 o una Emeryson di Formula 2 del 1960. Sabato prove libere dalle 9.00 alle 9.30, qualifiche dalle 14.55 alle 15.25 e gara 1 dalle 18.00 alle 18.25. Domenica gara 2 dalle 14.15 alle 14.40. Alfa Romeo vedrà protagoniste le GT e Turismo costruite dal 1947 al 1981, Prove nella giornata di sabato (libere dalle 11.15 alle 11.40; qualifiche dalle 15.40 alle 16.10) e gara di 60 minuti domenica con partenza alle 15.00, a chiusura del week end.

LA KURTIS…QUANTI RICORDI!

Tornerà dopo quasi sessant’anni nel Tempio della velocità la Kurtis Hoyt Machine. A Monza disputò nel 1958 la Corsa dei Due Mondi (Monzanapolis), terminando in quinta posizione guidata dal pilota Jimmy Reece. Da segnalare la 2^ edizione del Trofeo “Gianluca Valt”: la vettura più bella e meglio restaurata si aggiudicherà il premio intitolato ad un grande appassionato dello sport motoristico scomparso prematuramente l’anno scorso. Per l’ingresso in Autodromo, con accesso a tutte le tribune e ai paddock, biglietti interi a 14 euro (ridotto 10 euro), parcheggio libero negli spazi segnalati.

MONZA GALLERY

Nel paddock 1 la “Monza Gallery”. Pezzi per il restauro di auto e moto d’epoca la faranno da padrone. Il paddock 2, invece, sarà dedicato ai relativi club. Biglietto di ingresso scontato (10 euro), si potrà avere uno spazio riservato, seguire le gare in pista e percorrere, con la propria auto o moto d’epoca, lo storico circuito monzese. Ulteriore arricchimento il raduno Top Volkswagen Show. Offerta l’intera gamma dei mitici furgoncini tedeschi pre 1986, oltre a varie parate sportive. Durate il week-end sarà possibile provare l’esperienza dello Smart Tour by ARt-Glass. Indossando degli occhiali multimediali, i visitatori potranno scoprire i segreti del Tempio della Velocità con ricostruzioni 3D, filmati storici e racconti dai protagonisti delle quattro ruote. La visita costerà solo 5 euro ed è possibile prenotarla su www.monzanet.it.

 

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com