Diventare sportivo: il successo del progetto Crea

Continuano incessanti le attività del progetto “DiventaRe Sportivo”, promosso dalla società sportiva dilettantistica CR.E.A – Crescere Educare Agire – che grazie al sostegno di Fondazione Cariplo e Regione Lombardia vuole dare la possibilità di praticare lo sport in maniera costante a bambini e giovani che non ne hanno le possibilità.

Si parte da Zona 9 a Milano

Un’iniziativa che è partita dalla Zona 9 di Milano, sede anche dell’Accademia di Scherma CR.E.A e dove da settembre si attiveranno dei corsi di scherma gratuiti dedicati sia a ragazzi in situazioni di disagio socio-economico che a ragazzi con disabilità motorie e o cognitive, ma che ha già attivato collegamenti con gli altri centri meneghini così da ampliare maggiormente il bacino di utenza cercando di coinvolgere più persone possibili, oltre che sviluppare la rete di enti
sostenitori. Attraverso “DiventaRe Sportivo” i dirigenti dell’importante realtà milanese, vogliono diffondere i valori fondamentali dello sport come il gioco di squadra, la lealtà, il coraggio, la disciplina e la passione; schierandosi dalla parte del rispetto e della non violenza in uno scenario di inclusione e accessibilità.

Laboratori ed altre attività

Il tutto attraverso laboratori didattici scolastici, corsi sportivi pomeridiani e camp estivi come quelli previsti dal 22 al 26 agosto e dal 29 al 2 settembre presso la scuola “Duca degli Abruzzi” di via Cesari e dedicati ai bambini dai 6 ai 13 anni. Il valore che CR.E.A. vuole dare a questo importante progetto risiede anche nelle collaborazioni con l’associazione di promozione sociale Proxxima che interverrà nei laboratori didattici con i bambini e negli incontri di formazione con genitori, insegnanti, educatori e istruttori sportivi, dove verrà trattato il tema della sana e corretta alimentazione e con Fondazione Guzzetti. Quest’ultima sosterrà le famiglie nel confronto per indirizzarle verso le migliori soluzioni in un’ottica di prevenzione del disagio e dell’esclusione sociale.

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi