Libro sul basket: l’autobiografia di Meo Sacchetti

Una nuovo, intrigante opera sul basket è prossima all’uscita: a settembre troveremo nelle librerie “Il mio basket è di chi lo gioca”, l’autobiografia di Meo Sacchetti.

EPICO TRIPLETE

Meo Sacchetti è uno dei giocatori di basket più celebri in Italia. Pilastro della Nazionale
 che nel 1980 ha vinto la medaglia d’argento
 alle Olimpiadi di Mosca e nel 1983 l’oro agli europei, Meo ha segnato la pallacanestro italiana giocando a Bologna, Torino e Varese. Poi, dopo un grave infortunio, la svolta e l’inizio di una straordinaria carriera da allenatore che, l’anno scorso, lo ha portato a conquistare Coppa Italia, Supercoppa e Scudetto con la Dinamo Sassari. Un triplete forse irripetibile per una squadra provinciale e il primo grande trionfo del basket sardo. Ma Meo Sacchetti è molto di più: personaggio spumeggiante, diretto nei modi e capace di sorprendere tifosi e addetti ai lavori con la sua schiettezza e simpatia. La sua è una pallacanestro frizzante, fatta di corsa, tiro, fantasia, in cui i giocatori sono chiamati a esprimere liberamente le loro qualità.

PERLE DI VITA

Ho sempre voluto vivere dietro la linea del coro, e la cosa più bella che c’è, quando da allenatore vinci qualcosa, è stare ai margini della festa: vedi la tua squadra, la tua gente gioire, e quello che ti rimane è un’immagine indelebile. La migliore”. Nato ad Altamura in un campo profughi, la vita di Meo non è stata sempre facile; orfano di padre, Sacchetti ha dovuto farsi largo per trovare il proprio posto nel mondo della pallacanestro nazionale. “La vita molto presto mi ha detto arrangiati” dice Sacchetti in questa sua autobiografia scritta con la collaborazione del giornalista sardo Nando Mura, nelle cui pagine emerge tutta la carica umana di un grande e amatissimo personaggio dello sport italiano.

IL MIO BASKET È DI CHI LO GIOCA (Add Editore)
pp. 192 – euro 15 – uscita settembre 2016

SACCHETTI

 

 

 

 

 

 

 

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

2 thoughts on “Libro sul basket: l’autobiografia di Meo Sacchetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi