Home / Calcio / Milan: il mistero Bertolacci, infortunio e tempi di recupero
bertolacci
Andrea Bertolacci (Foto da Twitter @BertolacciTweet)

Milan: il mistero Bertolacci, infortunio e tempi di recupero

Le parole di Montella risuonano pesanti come un macigno, addensando altre nubi sull’attuale tenuta fisica di Andrea Bertolacci: “Purtroppo l’infortunio è lungo”. La conferma di quanto si temeva è servita, i rumors attorno al possibile rientro dell’ex Genoa dopo la sosta per le nazionali spazzati via in un attimo.

Milan, il mistero Bertolacci

Perché il mistero Bertolacci rimane tale: il centrocampista si era infortunato alla coscia destra dopo appena cinque minuti dal suo ingresso in campo nella prima giornata di campionato contro il Torino. Da lì un comunicato ufficiale del club rossonero, che parlava di “lesione muscolare al bicipite femorale” e nulla più. Aggiornamenti sulle sue condizioni fisiche scarsi e, dopo oltre un mese di stop, il suo rientro in campo appare mera chimera. E i tempi di recupero incerti.
Finora il Milan ha colmato quest’assenza con gli arrivi sul mercato di Sosa e Pasalic. E la presenza in rosa di Montolivo, Kucka, Poli, l’adattato Bonaventura e il giovane Locatelli.

Il rientro che sarà

Così facendo, però, il rischio di svalutazione per Bertolacci è alto. Dopo una stagione, quella passata, con un rendimento ben al di sotto dei 20 milioni di euro pagati alla Roma. Questo nuovo stop rischia seriamente di gettarlo ancora di più nell’angolo. Ultima tra le scelte di quel Montella visto, dall’ex Genoa, come possibile ancora di salvezza e riscatto. Un infortunio difficile da metabolizzare soprattutto a livello psicologico. “Lavoro per tornare al più presto” aveva postato su Twitter lo scorso 8 settembre. Poi il silenzio. Un silenzio che fa rumore.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

carlo ancelotti compleanno

Carlo Ancelotti compleanno: gli scettici sono un ricordo, l’Europa lo ama

Carlo Ancelotti, uno dei tecnici più vincenti in ambito europeo, spegne oggi 58 candeline. Dopo …

Hope Solo: chi è la regina del calcio mondiale

Eurosport ha annunciato il colpo di mercato dell’estate, cioè la firma di Hope Solo come …

Javier Zanetti

Zanetti ambassador di LR Health: elogia la Juve e lancia Icardi

Presentazione ufficiale della partnership che unirà LR Health e l’ex capitano dell’Inter, oggi vicepresidente, Javier …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.