Giana Erminio-Livorno: cronaca, commento e tabellino
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Un match da ricordare per la Giana Erminio, che ferma sul 2-2 il blasonato Livorno.

PRIMO TEMPO

Gli ospiti passa al primo affondo: al  3’, Murilo controlla e scocca un diagonale s’insacca nell’angolino basso alla destra di Viotti. Tredici minuti e i toscani sfiorano al raddoppio. L’inzuccata di Rossini viene respinto da Viotti, la palla resta in area, accorre Maritato che però conclude fuori. Al 23’ il primo dei tre gol annullati: Chiarello si trova davanti a Mazzoni dopo uno scambio con Bruno e segna, ma il guardalinee ha già sbandierato. Al 25’ Iovine al limite, spalle alla porta si gira e conclude a fil di palo. Al 28’ Marotta serve in area Gullit, che brucia il suo diretto avversario e rimette i conti in equilibrio.

SECONDO TEMPO

Il Livorno torna in vantaggio in avvio ripresa, sempre con Murilo, che dopo 120” approfitta di un pallone non trattenuto da Viotti. Al 59’ altro gol annullato, questa volta a Perna, che interviene su un cross dalla destra. Sette giri di lancetta Lambrughi, da poco ammonito, commette fallo su Perico in area, secondo giallo per lui e rigore per la Giana. Dal dischetto Pinardi pareggia i conti. Al 68’ terzo gol annullato alla Giana, per l’arbitro Perico commette fallo sul neo entrato Borghese. Nel finale due ghiotte chance per Bruno non capitalizzate decretano il 2-2 finale.

Giana Erminio-Livorno 2-2

Marcatori: 3’ pt e 2’ st Murilo (L), 28’ pt Gullit (G), 22’ st Pinardi (G) su rig.

Giana Erminio (3-5-2): Viotti; Perico, Montesano, Solerio; Iovine, Chiarello (37’ st Ferrari), Pinardi, Marotta, Augello, Okyere Gullit (1’ st Perna), Bruno. A disp: Sanchez, Rocchi, Sosio, Biraghi, Greselin, Capano. Allenatore: Cesare Albè.

Livorno (4-3-1-2):  Mazzoni; Morelli, Rossini, Lambrughi, Gasbarro; Marchi, Luci (1’ st Giandonato), Ferchichi (32’ st Toninelli); Venitucci; Maritato, Murilo (23’ st Borghese). A disp: Falcone, Grillo, Raimo, Bergvold, Dell’Agnello, Jelenic. Allenatore: Claudio Foscarini.

Direttore di gara: signor Vincenzo Valiante di Salerno. Assistenti: Lorenzo Biasini di Cesena e Giuseppe Maccadino di Rimini.

Recupero: 4’ pt, 4’ st

Angoli: 6-4

Ammoniti: 38’ pt’ Venitucci (L), 42’ Maritato (L), 14’ st Lambrughi (L), 33’ st Chiarello (G), 45’ st Montesano (G).

Espulsi: 23’ st Lambrughi (L)

News Reporter
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi