Appuntamento sabato 29 ottobre per il Derby Run.  Le tifoserie milanesi (ma la gara è aperta a tutti gli sportivi e appassionati di running) si sfidano per la IV volta in una gara di corsa all’insegna della sportività e del fair play.

PARTNER DELLA FONDAZIONE P.U.P.I.

Dalle ore 15.30 al “Derby Run Village” (Via Lampugnano n. 80), ci si potrà iscrivere e ritirare il kit ufficiale dell’evento. Per l’edizione 2016 Derby Run corre con la Fondazione P.U.P.I. Per ogni nuova iscrizione sarà devoluto 1 Euro alla Onlus fondata nel 2001 da Javier Zanetti e sua moglie Paula a favore dei bambini e adolescenti in difficoltà in un’area disagiata dell’Argentina. Musica e dj set dalle ore 14 con Fabio Marelli di Disco Radio, radio ufficiale e dopo il risveglio muscolare. Un percorso che da Via Lampugnano coprirà 5 e 10 km all’interno del parco di Trenno. La squadra vincitrice sarà quella che avrà il gruppo più numeroso tra i primi 11 tifosi che taglieranno il traguardo. Seguirà il defaticamento e le premiazioni, con coppe, premi e gadget per tutti, compresi i gruppi più folkloristici, colorati e numerosi. Tante le iniziative e gli ospiti che pateciperanno. Presenti pure i leader delle tifoserie nerazzurre e rossonere.

INSIEME SI VINCE

La Derby Run è un occasione per celebrare valori come lealtà e fair play nello sport. Proposto un momento di unità tra tifoserie contrapposte. Una manifestazione che coinvolge migliaia di partecipanti, uomini, donne e bambini.  Promossa l’idea di un calcio e sport pulito senza violenze o manipolazioni. Una gara aperta a tutti gli sportivi e ai runners milanesi, un modo per divertirsi ed inneggiare alla propria squadra in modo diverso dal solito. La sera poi tutti ospiti per la cena – buffet omaggio al Sio Cafe di Milano. La quota di partecipazione è di 16 euro e comprende la bag, t-shirt in tessuto tecnico ufficiale, pettorale gara, gadget e medaglia di partecipazione. Derby Run è organizzata da Italia Runners, (ideatrice della Strasingle, della Strawoman, della Fluo Run e della Babbo Running) con il patrocinio del Comune di Milano.

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.