Presentazione  in una Sala Alessi di Palazzo Marino gremita per la Powervolley Revivre Milano 2016/17. Davanti a moltissime istituzioni politiche e federali, il Presidente Lucio Fusaro ha illustrato il programma di questa stagione.

PARTÌ TUTTO DA UNA CENA

Ad aprire la Presentazione, moderata da Lorenzo Dallari, il Sindaco di Milano Giuseppe Sala. Poi il patron della società meneghina, che ha inizialmente ricordato quando portò nel 1976 Milano in Serie A. Spazio dunque ai piani futuri: “Ero a una cena qualche anno fa in cui erano presenti anche Adriano Pucci Mossotti e Bruno Cattaneo i quali mi chiesero…perché non porti Milano in Serie A?…va bene io risposi e passo dopo passo siamo arrivati ad ora, alla Powervolley Milano 2.0, una società nuova. Ci siamo ritrovati in tanti a dare una mano a questo progetto, non tanto per vincere uno scudetto, ma per creare appunto un progetto di continuità. In questi anni abbiamo pensato a fare una Società con una base solida, l’abbiamo creata, poi abbiamo fatto una squadra, poi abbiamo scelto i giocatori, poi inseriamo i giovani, soprattutto milanesi. Questo è quello che stiamo facendo. Noi vogliamo dare a Milano quello che si merita: non sogni ma certezze, nel pragmatismo che ci distingue”.

PRES. LEGA: “SEGNALI SPORTIVI E CULTURALI”

Paola De Micheli, Presidente Lega Pallavolo Serie A: “Ringrazio Lucio Fusaro per l’invito e tutti i presenti a questa conferenza. Sono contenta di essere a Milano, città a me molto vicina. Questa è una capitale per molte cose del nostro paese, Expo è stato un esempio. Il ritorno di Milano in Serie A è un segnale si sportivamente ma soprattutto culturalmente importante. Ci tengo a sottolineare questo aspetto perché le società di vertice generano effetti culturali importanti sul territorio”. Intervenuti durante l’evento anche Roberta Guaineri (Assessore al Turismo, Sport e Tempo Libero del comune di Milano), Carlo Magri (Presidente FIPAV) e Marco Bussetti (Ufficio Scolastico per la Lombardia Milano).

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

One thought on “Revivre Milano 2016/17: la presentazione a Palazzo Marino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.