2 ore e 31 minuto di gioco: questa la durata totale di LPR Piacenza-Revivre Milano. Un’autentica maratona pallavolistica fatta di cinque combattuti set che hanno sancito il trionfo dei padroni di casa, nonostante la formazione meneghiana abbia dato ulteriore prova di unità d’itenti.

CRONACA

Gara lunga, giocata sul filo dell’equilibrio dal primo all’ultimo punto e con il verdetto sempre incerto. Gli emiliani strappano il primo parziale dopo 43 minuti (40-38), ma la Revivre risponde aggiudicandosi, sempre ai vantaggi, i successivi due tempi (26-28, 29-31). La vittoria della LPR nel quarto set manda tutti al tie break dove la Revivre Milano conducono praticamente per tutto il parziale fino agli ultimi due punti firmati da un super Hernandez (41 punti per l’opposto cubano di Piacenza) che regala il terzo successo consecutivo nei tie break al Piacenza. Sul fronte Revivre rimarchevoli le prove di Dennis e Hoag, che hanno rispettivamente messo a segno 31 e 22 punti.

HOAG: “LAVORIAMO SULLA PERSONALITA'”

Nicholas Hoag (Revivre Milano): “È stata una partita lunga, combattuta fino alla fine. Piacenza è un’ottima squadra e stasera ha avuto un Hernandez super. Abbiamo giocato comunque molto bene secondo me, vincendo due set e lottando dall’inizio alla fine. Ci è mancato un pizzico di cattiveria nel finale del primo e quinto set, ma abbiamo portato a casa un punto veramente importante dimostrando ancora una volta che non molliamo mai. Ora ci attende un’altra gara molto difficile martedì contro Verona, altra ottima formazione con giocatori di assoluto livello. Recuperiamo energie e poi proviamo ad ottenere qualcosa di importante anche contro di loro”.

TABELLINO

LPR PIACENZA – Revivre MILANO 3-2 (40-38, 26-28, 29-31, 25-22, 13-15)
LPR PIACENZA: Manià (L), Parodi, Alletti 6, Papi 1, Marshall 20, Tzioumakas n.e., Zlatanov n.e., Yosifov 3, Tencati 1, Hierrezuelo 4, Hernande 41, Clevenot 22, Cottarelli. All. Giuliani
REVIVRE MILANO: Cortina (L), Hoag 23, Galaverna n.e., Tondo 7, Nielsen 8, Rudi (L) n.e., De Togni 9, Galassi 3, Dennis 31, Bonfinfante 1, Starovic n.e., Marretta 9. All. Monti
NOTE: LPR PIACENZA: 12 muri, 7 ace, 25 errori in battuta, 53% in attacco, 48% (29% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 14 muri, 8 ace, 22 errori in battuta, 46% in attacco, 37% (23% perfette) in ricezione.

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

One thought on “LPR Piacenza– Revivre Milano: cronaca, commento e tabellino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.