C’è una sola squadra al comando nella Serie A2 femminile di basket: il Geas di Coach Zanotti. Espugnato il parquet di Sanga Milano al termine di un match avvincente.

E SONO 43!

Derby al vertice, connotato da tre fasi ben distinte: un avvio faticoso per entrambe le formazioni; un secondo quarto spaziale del Geas, decisivo; una rimonta notevole del Sanga, da -22 a -4, senza però mai avere la palla dell’aggancio.
Prova di forza per le rossonere che si godono la meritata vittoria. Miglior marcatore con 22 punti Virginia Galbiati, salita a 43 vittorie di fila nel campionato di A2, sommando le sue precedenti esperienze a Ragusa e Broni. In doppia cifra anche Gambarini e Barberis. Fondamentale ancora una volta la difesa, che nel solo primo tempo ha prodotto 19 recuperi, 30 alla fine.

ZANOTTI: “SVEGLIATE NELLA FASE CRUCIALE”

Intervenuta nel dopo-gara Cinzia Zanotti, guida tecnica Geas: “Dopo una partenza contratta, che ci ha impedito di staccarci prima, abbiamo avuto un ottimo secondo quarto, con tanta attenzione in difesa. Il vantaggio preso è stato forse fin troppo ampio: questo ci ha causato un rilassamento, in parte comprensibile ma ovviamente non accettabile, perché attaccavamo in modo confusionario, sbagliando anche realizzazioni facili, e soprattutto abbiamo perso concentrazione in difesa. Questo senza nulla togliere ai meriti del Sanga nella rimonta. Di positivo c’è che, come nelle partite precedenti, nel momento decisivo siamo state capaci di riprendere in mano la situazione. Accanto alle migliori marcatrici sottolineo l’impatto di Decortes nel primo quarto, quando le giocatrici più attese faticavano a sbloccarsi. In prospettiva della stagione sarà importante allungare le rotazioni con le giovani, ricordando che finora ci è mancata Benedetta Bonomi per infortunio. Il primato? Sì, una buona partenza ma non mi creo troppe aspettative. Continuiamo a pensare a una partita per volta”.

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.