Irresistibile Calzedonia Verona al PalaYamamay, che regola con un netto 3-0 la Revivre Milano.

CRONACA

La 7a giornata di andata della SuperLega UnipolSai non sorride alla Revivre Milano. Superba sabato contro Piacenza non è riuscita a ripetersi contro la formazione scaligera. Giornata non positiva per la squadra di Luca Monti che fatica ad entrare in partita anche per l’efficacia offensiva in battuta ed in attacco della Calzedonia. Verona sfrutta pienamente le difficoltà di organico della Revivre (scampoli di partita per Sbertoli, assenti ancora Starovic e Skrimov), con Baranowicz, MVP del match, che trova in Mitar Djuric e Uros Kovacevic la coppia delle meraviglie in attacco (15 punti il primo, 14 il secondo), oltre alla costante presenza dei centrali Zingel ed Anzani (6 su 6 in attacco per il centrale veronese). Per i padroni di casa, Angel Dennis e Nicholas Hoag chiudono il match in doppia cifra (14 il cubano, 11 il canadese), troppo poco per avere la meglio oggi sulla formazione veneta.

TABELLINO

Revivre MILANO – Calzedonia VERONA 0-3 (21-25, 19-25, 17-25)
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag 11, Galaverna n.e., Sbertoli, Tondo 4, Nielsen 1, Rudi (L) n.e., De Togni 2, Galassi 4, Dennis 14, Bonfinfante, Starovic n.e., Marretta 4. All. Monti
Calzedonia VERONA: Zingel 3, Kovacevic 14, Paolucci, Lecat 9, Ferreira n.e., Giovi (L), Baranowicz 3, Holt n.e., Frigo (L), Mengozzi, Djuric 15, Toncek n.e., Anzani 7. All. Giani
NOTE: REVIVRE MILANO: 3 muri, 5 ace, 14 errori in battuta, 39% in attacco, 39% (23% perfette) in ricezione. CALZEDONIA VERONA: 8 muri, 3 ace, 12 errori in battuta, 56% in attacco, 41% (14% perfette) in ricezione.

DICHIARAZIONI POST-PARTITA

Federico Marretta (Revivre Milano): “Oggi è stata veramente dura contro Verona. Loro hanno battuto molto bene, mantenuto il cambio palla e sfruttato pienamente la fase break. E’ un peccato non essere riusciti a stare in partita perché dopo Piacenza speravamo tutti di ripeterci e fare un’altra buona prestazione. Ce la stiamo mettendo tutta, aspettiamo il rientro degli infortunati per poter ricominciare a lavorare tutti insieme a pieno regime”.
Michele Baranowicz (Calzedonia Verona). “Il nostro obiettivo oggi era quello di fare una buona partita, contro una squadra che sicuramente ha varie problematiche di infortuni. Abbiamo giocato molto bene, concedendo poco ai nostri avversari, partendo dalla battuta che ha funzionato a dovere. Un’ottima prova in vista delle prossime gare che ci aspettano. Dobbiamo comunque dimostrare partita dopo partita di meritarci di stare in alto. Bisogna rispettare tutti i nostri avversari perché il campionato è molto difficile e nessuna gara è scontata. Lo abbiamo fatto anche oggi parendo molto carichi e non perdendo mai la concentrazione”.

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

One thought on “Revivre Milano-Calzedonia Verona: cronaca, commento e tabellino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.