Home / Main slider / Next Gen 2017: Milano sogna il nuovo McEnroe

Next Gen 2017: Milano sogna il nuovo McEnroe

Ne è passata di acqua sotto i ponti da quando Davide Sanguinetti batteva un giovane Roger Federer nella finale del torneo ATP di Milano. Era il 2002 e Re Roger, vincitore l’anno prima, era agli inizi del suo dominio. Oggi il tennis di alto profilo, quello che vide trionfare gente del calibro di McEnroe, Edberg, Lendl e Becker, solo per citarne alcuni, non trova sfogo sul suolo meneghino.

Next Gen, Milano capitale dei giovani tennisti

Ma, perlomeno, il trionfo a livello giovanile è su tutta la linea: perché al miglior torneo Under 16 al mondo (Trofeo Avvenire) e al miglior Under 18 (Trofeo Bonfiglio), ora si aggiunge anche quello Under 21, visto che la ATP ha ufficializzato la nomina di Milano quale città che ospiterà, a partire dal 2017 e per cinque anni, il nuovissimo Next Gen ATP Finals. Evento che radunerà nella città meneghina gli otto migliori tennisti Under 21 del mondo, sulla falsariga di quanto accade con il Masters di fine anno dei “grandi”.

Il programma

Il capoluogo milanese sarà dunque teatro, dal 7 all’11 novembre, delle sfide tra i migliori giovani del circuito ATP. E per l’occasione, la mobilitazione è stata totale, a partire dal Sindaco della città, Giuseppe Sala: “E’ un grande momento per noi – ha ribadito – abbiamo portato a casa un evento importante. Sappiamo che sugli impianti dobbiamo lavorare ancora tantissimo, ma tutto aiuta a portare attenzione alla nostra città che sta vivendo un momento magico”.

Tutti in Fiera

Il Next Gen verrà ospitato, per l’occasione, in un grande padiglione della Fiera di Rho, per una superficie coinvolta di circa 17mila metri quadrati. E considerando che la ATP ha preferito Milano a città importanti e decisamente più tennistiche di tradizione come Miami, Los Angeles e Città del Capo, bisognerà farsi trovare pronti. Pena la più classica delle figuracce a livello intercontinentale: “Abbiamo lavorato a questo per due anni, sono sicuro che sarà un successo – ha ribadito Chris Kermode, presidente ATPil montepremi da 1,25 milioni di dollari, poi, sarà un ulteriore stimolo”. La voglia di rivivere i grandi duelli tra Noah e Jimmy Connors, però, farà sicuramente scendere una lacrima ai nostalgici del tennis che fu: “Ma il nostro obiettivo è proprio quello di rinverdire i fasti di un tempo, quando Milano ospitava i grandi campioni”, ha precisato ancora il Sindaco Sala.

Palalido, un altro addio

Con i suoi 490 circoli e i circa 50mila atleti tesserati, la Lombardia risulta essere uno dei motori trainanti di questo sport. Peccato che manchi un palazzetto per questi grandi eventi: “Ma abbiamo una grande area che si chiama Expo – la replica di Antonio Rossi, assessore regionale allo sportsarebbe bello costruirlo lì”. La scelta del polo fieristico di Rho per ospitare l’evento è stata quasi una scelta naturale, come annunciato da Angelo Binaghi, presidente della Federtennis: “Avevamo subito pensato al Palalido, ma ci siamo resi conto che sarebbe stato un rischio troppo alto, perché i lavori non finiranno in tempo – ha ammesso – quella della Fiera è un’ottima location per questa prima edizione. Per il futuro vedremo”.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Olimpia Milano, ecco l’ ultimo colpo

La pallacanestro Olimpia Milano, annuncia con una nota sul suo sito internet e sulle sue …

Olimpia Milano, ecco il nuovo playmaker

Con una nota sul suo sito internet e sulle sue pagine social, la pallacanestro Olimpia …

Craiova

Europa League: chi è il Craiova, avversario del Milan

A distanza di tre anni il Milan, vero protagonista di questa sessione di calciomercato, può …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi