Home / Calcio / Altro Calcio / Carrarese-Giana Erminio: cronaca, commento e tabellino
Rete da calcio, foto Flickr

Carrarese-Giana Erminio: cronaca, commento e tabellino

Alla faccia della sfortuna, la Giana Erminio festeggia il Natale nel migliore dei modi. Poker biancazzurro sulla Carrarese, con Marotta sugli scudi.

PRIMO TEMPO

Dopo una fase di studio iniziale, la gara entra nel vivo. Al 19’ ci prova dalla distanza Miracoli, ma la palla finisce alta. Al 23’ Marotta anticipa magistralmente Rolfini lanciato a rete, passando di punta la palla a Viotti: il numero 21 della Carrarese cade e chiede il rigore, ma il direttore di gara, dopo una consultazione con l’assistente, rende la palla al portiere biancazzurro per il rinvio dal fondo. Padroni di casa in avanti con Amico, che dal limite conclude di potenza chiamando Viotti alla parata in tuffo. Out Dell’Amico per infortunio (dentro Torelli), la Carrarese si rende sempre più pericolosa nei minuti seguenti. Bruno dal limite (42′) scocca un diagonale che esce di pochissimo oltre il secondo palo.

SECONDO TEMPO

Nessun cambio nella ripresa, se non la temperatura che si fa più rigida. Vicini al quarto d’ora Chiarello serve una palla in area per l’accorrente Okyere, che spara alto. Occasionissima Giana al minuto 22 con Pinardi, che di testa aggancia il cross di Augello e va a scheggiare il palo. Due minuti Bruno schiaccia verso la porta, ma Lagomarsini è abilissimo a reagire d’istinto bloccando. Al 29’ ecco il sorpasso biancazzurro: su cross di Perico dalla destra, capitan Marotta inzucca di testa battendo il portiere di casa e siglando la sua seconda rete in campionato, arrivata dopo la prima segnata proprio nell’ultima partita del girone di andata disputata a Lucca. Raddoppia Pinardi, che addomestica il pallone con uno stop superlativo e da fuori area traccia una parabola perfetta che si insacca sotto la traversa a battere l’incolpevole Lagomarsini. Tris a firma Ferrari: liberatosi di tre difensori, fa sedere Lagomarsini. Marotta realizza infine la sua doppietta personale con un pallonetto magistrale.

CARRARESE-GIANA ERMINIO 0-4

Carrarese (4-2-3-1): Lagomarsini, Foglio, Rosaia, Battistini, Miracoli, Migliavacca, Amico (Belfasti 19’ st), Cristini, Rolfini, Dell’Amico (Torelli 32’ pt), Bastoni (Marabese 32’ st). A disp: Contini Baranovoskyy, Rampi, Pellizzari, Torelli, Marabese, Brondi, Massaro, Belfasti, Gabrielli. Allenatore: Andrea Danesi

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Pinardi (Ferrari 41’ st), Marotta, Augello, Greselin (13’ st), Okyere (Pinto 19’ st), Bruno. A disp: Sanchez, Sosio, Rocchi, Chiarello, Pinto, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè

Direttore di gara: Signor Andrea Mei di Pesaro. Assistenti: Signori Marco Della Croce di Rimini e Vincenzo Adriano Catucci di Pesaro

Marcatori: Marotta 29’ st e 46’ st, Pinardi 36’ st, Ferrari 44’ st

Recupero: 2’ pt, 3’ st

Angoli: 4-4

Ammoniti: Migliavacca 21’ pt, Marotta 2’ st, Chiarello 20’ st, Pinardi 36’ st

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Manuel Magarini

Check Also

copertina RIBELLI degli stadi

Gli ultras italiani raccontati da Pierluigi Spagnolo: “I ribelli degli stadi”, studio avvincente ed appassionato del tifo organizzato

Il fenomeno degli ultras italiani affrontato con passione ed obiettività da Pierluigi Spagnolo, giornalista e …

Giovanni Malagò

Caos FIGC, Malagò si defila: “Io commissario? Non sono disponibile”

A una settimana da quel Italia-Svezia che è costato agli azzurri la partecipazione dei Mondiali …

carlo tavecchio

Le Iene Show, Tavecchio contro Ventura: “Scelte tecniche sbagliate”

Ai microfoni della Iena Nicolò De Devitiis, il presidente della FIGC Carlo Tavecchio rompe il silenzio, dopo la mancata qualificazione …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi