Home / Main slider / Calzedonia Verona-Revivre Milano: cronaca, commento e tabellino
Calzedonia Verona-Powervolley Revivre Milano, foto ufficio stampa Powervolley Revivre Milano

Calzedonia Verona-Revivre Milano: cronaca, commento e tabellino

Non basta la grande prova dell’ex Starovic (30 punti) alla Revivre Milano per fare punti in casa della Calzedonia Verona.

CRONACA

Inizio subito positivo per Milano che lotta punto a punto con le grandi giocate. Starovic e il muro di Sbertoli regalano il +4 Milano (16-20), che chiude con un’ottima battuta di capitan De Togni il primo set. Combattutissimo anche il secondo: appaiate le due squadre a 23 punti, Monti prova la carta del Video Check dopo un muro di Verona, ma non c’è invasione (24-23). La palla successiva la Revivre è sfortunata: attacco di Skrimov con la palla che stava per finire out ma tocca lo schiacciatore bulgaro e Verona pareggia (25-23). Netta inflessione meneghina nel terzo, quando gli attacchi di Djuric portano fino al 21-13. La battuta sbagliata di Galassi chiude il parziale. Djuric ancora devastante durante il quarto set fino a realizzare il decisivo 27-25.

DICHIARAZIONI

Riccardo Sbertoli (palleggiatore Revivre Milano): “Sinceramente sono abbastanza amareggiato perché era una partita in cui si saremmo meritato un punto o almeno giocarci il tie break. Mi spiace perché stiamo facendo buone partite contro ottime squadre ma non riusciamo a portare a casa punti. Sopo però anche contento sotto l’aspetto tecnico e per l’atteggiamento della squadra. Contro formazioni di alta classifica non stiamo soffrendo così tanto la differenza come successo contro citivanova. Dobbiamo mantenere questo livello di concentrazione e di gioco durante gli allenamenti perché tra poco arriveranno le gare in cui dovremo giocare con il coltello tra i denti e portare a casa punti importantissimi”.

Calzedonia VERONA – Revivre MILANO 3-1 (20-25, 25-23, 25-17, 27-25)
Calzedonia VERONA: Zingel 9, Kovacevic 21, Paolucci, Lecat 8, Ferreira n.e., Giovi (L), Baranowicz 1, Frigo (L) n.e., Mengozzi, Djuric 24, Toncek, Anzani 5, Randazzo 3. All. Grbic
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag n.e., Galaverna n.e., Sbertoli 2, Tondo 2, Skrimov 11, Rudi (L), De Togni 5, Galassi 3, Bonfinfante n.e, Starovic 30, Marretta 9. All. Monti
NOTE. CALZEDONIA VERONA: 9 muri, 5 ace, 19 errori in battuta, 57% in attacco, 46% (18% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 6 muri, 3 ace, 17 errori in battuta, 52% in attacco, 53% (23% perfette) in ricezione.

About Manuel Magarini

Check Also

dacia duster 2018

Dacia Duster 2018: data di uscita, prezzi, e novità

Il nuovo Dacia Duster 2018 è finalmente realtà e arriva sul mercato con prezzi e …

europa league

Europa League: chi è il Ludogorets, avversario del Milan

Archiviata la fase a gironi superata in modo piuttosto brillante ad eccezione della sconfitta finale …

giacomo bonaventura

Gattuso su Bonaventura: “Grandissima qualità, può giocare dappertutto”

Tanti guai fisici e finalmente il ritorno in piena forma. Giacomo 'Jack' Bonaventura è stato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi