Non basta la grande prova dell’ex Starovic (30 punti) alla Revivre Milano per fare punti in casa della Calzedonia Verona.

CRONACA

Inizio subito positivo per Milano che lotta punto a punto con le grandi giocate. Starovic e il muro di Sbertoli regalano il +4 Milano (16-20), che chiude con un’ottima battuta di capitan De Togni il primo set. Combattutissimo anche il secondo: appaiate le due squadre a 23 punti, Monti prova la carta del Video Check dopo un muro di Verona, ma non c’è invasione (24-23). La palla successiva la Revivre è sfortunata: attacco di Skrimov con la palla che stava per finire out ma tocca lo schiacciatore bulgaro e Verona pareggia (25-23). Netta inflessione meneghina nel terzo, quando gli attacchi di Djuric portano fino al 21-13. La battuta sbagliata di Galassi chiude il parziale. Djuric ancora devastante durante il quarto set fino a realizzare il decisivo 27-25.

DICHIARAZIONI

Riccardo Sbertoli (palleggiatore Revivre Milano): “Sinceramente sono abbastanza amareggiato perché era una partita in cui si saremmo meritato un punto o almeno giocarci il tie break. Mi spiace perché stiamo facendo buone partite contro ottime squadre ma non riusciamo a portare a casa punti. Sopo però anche contento sotto l’aspetto tecnico e per l’atteggiamento della squadra. Contro formazioni di alta classifica non stiamo soffrendo così tanto la differenza come successo contro citivanova. Dobbiamo mantenere questo livello di concentrazione e di gioco durante gli allenamenti perché tra poco arriveranno le gare in cui dovremo giocare con il coltello tra i denti e portare a casa punti importantissimi”.

Calzedonia VERONA – Revivre MILANO 3-1 (20-25, 25-23, 25-17, 27-25)
Calzedonia VERONA: Zingel 9, Kovacevic 21, Paolucci, Lecat 8, Ferreira n.e., Giovi (L), Baranowicz 1, Frigo (L) n.e., Mengozzi, Djuric 24, Toncek, Anzani 5, Randazzo 3. All. Grbic
Revivre MILANO: Cortina (L), Hoag n.e., Galaverna n.e., Sbertoli 2, Tondo 2, Skrimov 11, Rudi (L), De Togni 5, Galassi 3, Bonfinfante n.e, Starovic 30, Marretta 9. All. Monti
NOTE. CALZEDONIA VERONA: 9 muri, 5 ace, 19 errori in battuta, 57% in attacco, 46% (18% perfette) in ricezione. REVIVRE MILANO: 6 muri, 3 ace, 17 errori in battuta, 52% in attacco, 53% (23% perfette) in ricezione.

Manuel Magarini
manuel.magarini@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.