Home / Main slider / Serie A femminile: Rugby Monza fermata dal Valsugana
Rugby Monza
Rugby Monza

Serie A femminile: Rugby Monza fermata dal Valsugana

Brutta battuta d’arresto per le brianzole del Rugby Monza, che hanno giocato una partita sicuramente sotto il loro potenziale contro il Valsugana.

Rugby Monza, brusco ko

Iniziano subendo la determinazione delle avversarie che già al terzo minuto piazzano un calcio di punizione, al 7′ l’apertura padovana raddoppia. Non c’è reazione e al 13′ arriva anche la meta trasformata del Valsu, che varcano di nuovo al 23′ e al 34′ la linea di meta. Il punteggio viene arrotondato da un piazzato a centro pali.
Al rientro in campo le monzesi vogliono dimostrare che c’è anche un’altra squadra , ma non riescono a gestire bene palloni di qualità ed al 56′ è ancora Padova a segnare trasformando, subito dopo Locatelli segna la meta della bandiera per le ringhio. Vengono fatte diverse sostituzioni ma il risultato non cambia fino al 75′ quando a varcare la meta sarà la seconda linea padovana Ruzza, che arrotonderà il punteggio con un piazzato all’80’.

Ora una pausa di riflessione

Ora ci sarà la pausa per il 6 nazioni, il campionato riprenderà a fine marzo. C’è tanto allenamento da fare in campo per le ringhio che dovranno arrivare pronte per la parte finale del campionato
Formazione Monza: Magatti, Salerio, Cammarano, Pagani (43′ Allaria, 68′ Severgnini), Natale (65′ Giuliani), Dell’Oca, Barachetti, Pillotti, Locatelli, Trentani (65′ Lisotti), Rimoldi (70′ Barillari), Barazzetta (57′ Elemi), Arpano S (65′ Arpano C), Ascione, Bettolatti (65′ Di Toma).
Formazione Valsugana: Ostuni Minuzzi, vitadello, Folli, Zangirolami, Guariglia. Rigoni, Nascinbem, Giordano E, veronese, Giordano A, Stoppa, Ruzza, Gai, Cerato, Galizzi. A disp.: Jeni, Migotto, Bellucci, Andreaggi, Costantini, Linarello, Frezza

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Olimpia Milano, G5 finale playoff, Goudelock sulla sirena è 3-2

Con le unghie e con i denti le Scarpette Rosse riescono ad aver la meglio …

Olimpia Milano, G3 finale playoff, Trento batte un colpo è 2-1

Trento c' è ed è viva. I Buscaglia Boys rispondono ai primi due schiaffoni rifilati …

Mediaset

Mediaset, arriva “il Mondiale più bello di sempre”

Dal Mundialito 1981 a Russia 2018. I Mondiali di calcio come non si sono mai …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi