Home / Main slider / TC Alberto Bonacossa di Milano: Elena Buffo di Perrero, la prima presidente donna della storia

TC Alberto Bonacossa di Milano: Elena Buffo di Perrero, la prima presidente donna della storia

Elena Buffo di Perrero è la prima presidente donna nella storia del centro tennis Alberto Bonacossa di Milano. E sogna in grande: sogna la Federation Cup e la Coppa Davis, ma anche di far divenire il centro tennistico un punto di riferimento culturale di tutta la città

Elena Buffo di Perrero, prima donna presidente nella storia ultracentenaria del TC Alberto Bonacossa, che effetto le fa?

Non credo che il fatto che io sia una donna abbia agevolato la decisione; certo, sono felice di essere la prima ma soprattutto c’è stata una grande accoglienza di tutti i soci. E questo è quello che conta?

Sergio Palmieri
Sergio Palmieri

Perché ha accettato l’incarico?

Amo moltissimo questo sport e credo che questo club abbia potenzialità enormi per tornare ad essere un centro di cultura della città di Milano.

Il Bonacossa è da sempre sinonimo di qualità

Il tennis in generale sta vivendo un momento molto positivo tanto che anche noi abbiamo la lista d’attesa sia nel gruppo tecnico che nella SAT. Puntiamo su uno staff tecnico eccellente. Abbiamo Gianfranco Tonello capo SAT, Matteo Cecchetti al tecnico e il tutto è coordinato da Riccardo Piatti, uno che non ha bisogno di presentazioni. L’insieme dei nostri tecnici e della nostra struttura è un chiaro segno dell’eccellenza che offriamo. E ne andiamo molto fieri.

L’anno scorso vi siete tolti molte soddisfazioni…

La nostra accademia è stata la seconda in Italia, con un gruppo tecnico di otto qualificati ai campionati italiani; Under 12 e Under 16 hanno vinto i campioni regionali e se guardiamo ai piccolini, nelle convocazioni provinciali e regionali, la nostra presenza è stata molto importante. Per cui il percorso è quello giusto.

Il percorso per?

Per rivedere la nazionale italiana al Bonacossa. È il nostro sogno; Milano in questo momento con il Next Gen ha fatto il colpaccio, per i prossimi cinque anni tra loro e il nostro Bonfiglio da qui passeranno tutti i futuri campioni.

Un palcoscenico unico per un centro dai numeri altisonanti…

1000 soci, 1.500 tesserati, 500 bambini professionisti che si allenano sui nostri campi. Inoltre stiamo portando avanti un confronto con i circoli con cui abbiamo un gemellaggio. L’obiettivo è riportare il tennis ad essere un centro di vita milanese ospitando in questa sede meravigliosa cicli di convegni, incontri, presentazione libri e quant’altro.

Ma se lei chiude gli occhi, cosa sogna?

Sogno la Fed Cup di nuovo nei nostri campi o la Coppa Davis (l’ultima volta fu nel 1998, ndA). Noi saremmo pronti anche subito, abbiamo una struttura che lo consente. Per la Coppa Davis il nostro Centrale non è sufficiente ma è una manifestazione che è stata giocata anche nelle piazze e con i nostri cinque campi potremmo tranquillamente ospitarla. Siamo determinati a trasformare il sogno in realtà.

 

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Olimpia Milano, G4 QF Playoff, 3-1 e semifinale conquistata

Game set and match al PalaFantozzi. l’ EA7 vince e convince. Gli uomini di coach …

Rhinos Milano: coi Guelfi Firenze il ritorno di Chris Ault

Sabato 20 maggio i Rhinos Milano saranno impegnati in trasferta contro i Guelfi Firenze per …

PES 2018: Konami annuncia data di uscita, immagini, gameplay e trailer

Konami ha annunciato la data di uscita di PES 2018. Che vedrà la luce ufficialmente …

Rispondi

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi