Home / Calcio / Altro Calcio / Renate-Livorno: cronaca, commento e classifica
Campo da calcio, foto Pixabay

Renate-Livorno: cronaca, commento e classifica

Pochissime emozioni e il risultato più naturale non poteva che essere lo 0-0. Impatta contro un Livorno incrostato il Renate, che continua a palesare scarsa brillantezza in questo girone di ritorno.

Primo tempo

Prudenza, rispetto reciproco. I primi 20′ concedono poco o nulla allo spettacolo e alle emozioni. A sporcare il taccuino ci pensa Galli su calcio di punizione, con sfera che sorvola di poco la traversa. La risposta, arriva al minuto 27, sempre per messo dello stesso fondamentale. Ci prova Napoli dai 25 metri, conclusione potente ma bloccata in due tempi da Mazzoni. Alla mezzora esatta, sono ancora gli uomini di Foschi a farsi vedere. Il contrasto tra Borghese e Marzeglia favorisce l’inserimento di Lavagnoli, che da posizione defilata calcia di collo pieno, costringendo Mazzoni alla risposta coi pugni. Il Livorno contiene tutto sommato senza mai soffrire, e al 38′ ci prova con la conclusione dal limite di Marchi, che Cincilla è costretto a deviare in corner, il secondo del match per i labronici.

Secondo tempo

Si riparte al “Città di Meda”: nessuna variazione rispetto ai 22 di partenza, ma l’avvio di ripresa ricalca fedelmente i primi 45′ di gioco. Poche idee e nemmeno molto lineari, tantissimi errori in fase di costruzione, dovuti ad un campo davvero non all’altezza della situazione.  Ci si scuote dal torpore al 24′, quando il Livorno sfiora il vantaggio al termine di una bella combinazione nello stretto tra Calil e Valiani. La conclusione con l’esterno piede dell’ex Bologna termina a fil di palo, brividi nerazzurri. In una sfida dalle emozioni col contagocce, bisogna attendere il 33′ per “scaldarsi”. Buono il break delle pantere, con Dragoni che lavora bene la sfera sull’out di sinistra e lo cede all’accorrente Napoli, che con il sinistro dal limite non inquadra lo specchio di porta. Nemmeno i 360” di extra-time sortiscono effetti: Renate e Livorno si eguagliano in tutto e per tutto, lo 0-0 è la logica conseguenza di una partita realmente mai decollata…

RENATE – LIVORNO 0-0

RENATE (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Schettino (23′ st Vannucci); Dragoni (35′ st Palma), Pavan, Scaccabarozzi; Lavagnoli (10 ‘ st Graziano), Marzeglia, Napoli. A disposizione: Merelli, Mora, Florian, Savi, Bizzotto. All. Foschi

LIVORNO (3-5-2): Mazzoni; Toninelli, Borghese, Franco; Galli, Marchi, Valiani, Ferchichi (40′ st Dell’Agnello), Lambrughi (26′ st Gasbarro); Maritato (16′ st Calil), Murilo. A disposizione: Vono, Gemmi, Morelli, Venitucci, Vittorini. All. Foscarini

ARBITRO: Sig. Strippoli di Bari (Sig. Lombardi di Castellammare di Stabia – Sig. Iovine di Napoli)

NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun espulso, ammonito Graziano (R). Calci d’angolo: 6-1 Livorno. recupero: 1′ pt + 5′ st. Spettatori: 400 circa.

About Manuel Magarini

Check Also

Ibrahimovic

Italia-Svezia a San Siro senza Ibrahimovic: “Ho fatto la mia storia in nazionale”

Si avvicina Italia-Svezia che lunedì 13 deciderà chi tra le due squadre parteciperà ai mondiali …

diletta leorra

Da Sky Sport a Radio 105: Diletta Leotta in versione cantante

Segni particolari: quasi 2 milioni di follower su Instagram, una passione per lo sport praticato, …

Fuorigioco: cos’è e in quali sport esiste

È molto probabile che almeno una volta nella vostra vita abbiate posto o vi siate …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi