Home / Calcio / Milan / Juventus-Milan: le partite che hanno fatto la storia
juventus-milan

Juventus-Milan: le partite che hanno fatto la storia

Juventus e Milan tornano ad affrontarsi per la quarta volta in stagione allo Stadium, dove finora i rossoneri non sono mai riusciti a vincere. La partita, al di là della posizione in classifica delle due squadre, difficilmente delude le aspettative. Ecco quali sono alcuni degli incontri che hanno fatto la storia per entrambe le formazioni.

Juventus-Milan 2-3 (dopo i calci di rigore) – Finale Champions League 2003

Il primo incrocio storico tra Juventus e Milan che viene subito alla mente è certamente quello del 28 maggio 2003, finale di Champions League. E’ la prima finale di Coppa dei Campioni tra due formazioni italiane nella storia. A imporsi furono i rossoneri di Carlo Ancelotti dopo i calci di rigore (dopo lo 0-0 nei tempi regolamentari). Il Milan ottenne la sesta vittoria nella manifestazione a nove anni dall’ultimo successo continentale. In totale, per le squadre italiane si trattò della decima affermazione nella competizione.

La Juventus rimase invece ferma ai suoi due successi, collezionando con quest’edizione la terza sconfitta nella manifestazione sotto la gestione Lippi.

A segnare dal dischetto per i rossoneri furono Sergino, Nesta e Shevchenko (celebre la sua esultanza finale). Errori invece Seedorf e Kaladze. Sull’altro fronte gol Birindelli e Del Piero. Penalty falliti per Trezeguet, Zalayeta e Montero.

Milan-Juventus 2-2 – Campionato Serie A 25 febbraio 2012

Indimenticabile, sorpattutto per i colori rossoneri è la sfida di ritorno del campionato 2011-2012. A essere scolpito nella memoria non è però il risultato finale, ma una decisione arbitrale che ancora oggi fa scalpore. Tagliavento, arbitro del match, in collaborazione con i suoi assistenti, arriva infatti a non concedere un gol al centrocampista del Milan Muntari (i rossoneri erano già in vantaggio per 2-0), apparso chiaramente valido. Nessuno, però, al di là dei giocatori di Allegri, ammette che il pallone aveva effettivamente oltrepassato la linea.

Successivamente sarà annullata una rete anche a Matri per fuorigioco. La decisione, però, non ha ovviamente paragone con un gol evidentemente valido.

Milan-Juventus 1-0 – Finale Coppa Italia 25 maggio 1990

La finale di ritorno di Coppa Italia 1989-90 si gioca a San Siro. L’andata a Torino si svolge a fine febbraio e termina 0-0.  Si decide tutto a San Siro, ma a sorpresa il quasi imbattibile Milan di Sacchi incappa in una serata sfortunata. Galia, infatti, si trasforma in goleador a sorpresa. Il difensore sorprende la difesa di casa e Giovanni Galli in uscita disperata e questo consente così alla formazione torinese di alzare la Coppa.

Juventus-Milan 0-0 – Campionato Serie A 18 dicembre 2004

Il Milan campione d’Italia arriva a Torino con il chiaro obiettivo di realizzare una vittoria importante che potrebbe spianare la strada verso il secondo scudetto consecutivo. Nonostante due squadre fortissime una di fronte all’altra, a essere protagonista è l’arbitro Bertini.

Nel primo tempo, infatti, Zebina atterra in area prima Crespo e, qualche minuto, dopo Kaladze sugli sviluppi di un calcio piazzato. In direttore di gara lascia però correre. Nedved appare particolarmente nervoso,  ma l’arbitro non lo ammonisce mai.

Nella ripresa Seedorf lancia Sheva in posizione regolare, ma viene fischiato il fuorigioco. Al 20′ Kakà si invola verso la porta tutto solo, ma l’arbitro Bertini ferma l’azione per sanzionare col giallo un precedente fallo di Thuram. Una partita quindi decisamente dominata dal Milan, ma terminata senza reti solo per alcune decisioni discutibili dell’arbitro.

Milan-Juventus 6-1  – Campionato Serie A 6 aprile 1997

Una vera lezione di calcio dei  bianconeri, che a San Siro si impongono con un punteggio tennistico contro l’allora Milan di Sacchi (subentrato a dicembre a Tabarez), protagonista di una stagione non certamente fortunata. Ancora oggi quella è la sconfitta più pesante subita dai rossoneri in una gara interna di campionato. I bianconeri di Marcello Lippi grazie a questa vittoria compiono un passo decisivo per la conquista di quello che sarebbe stato il 24esimo scudetto della storia juventina.

Mattatori di quella serata furono il centrocampista serbo Vladimir Jugovic e Christian Vieri, autori di una doppietta. A completare il trionfo bianconero ci pensarono Zinedine Zidane, su rigore, e Nicola Amoruso. Di Marco Simone al 76’ la rete della bandiera per i rossoneri.

About Ilaria Macchi

Check Also

Juan Alberto Schiaffino: il “Pepe” del calcio dotato di classe e istinto

Oggi ricorre il 15esimo anniversario dalla scomparsa di Juan Alberto Schiaffino, uno dei giocatori che …

Svezia-Italia, Pippo Inzaghi: “Loro non hanno nulla da perdere”

Filippo Inzaghi sa cosa vuol dire giocare a San Siro con la maglia della nazionale. …

suso milan

Sassuolo-Milan, Suso: “Era un momento delicato…”

Ancora tanta qualità e un gol per Suso nel successo del suo Milan contro il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi