Home / Calcio / Altro Calcio / Pontedera-Renate: cronaca, commento e tabellino
Porta da calcio, foto Pixabay

Pontedera-Renate: cronaca, commento e tabellino

Dodicesimo pari stagionale per il Renate. Sotto 1-0 in casa del Pontedera, reagisce al rientro dagli spogliatoi, trovando l’1-1 con  Scaccabarozzi.

Primo tempo

La partenza nerazzurra è tuttaltro che malvagia, anzi. Al 4’ Marzeglia impegna subito Lori con un diagonale in corsa che l’estremo difensore respinge in uscita bassa. Quando il predominio territoriale sembra tutto di marca renatese, ecco il vantaggio granata. Teso, al limite dell’area non imposta con sufficiente rapidità e si fa soffiare la sfera da Calcagni, bravo poi a servire Santini, letale nel battere Cincilla con un morbido “scavetto”. Tutto da rifare. Il Renate però ha il pregio di non scomporsi, e di cercare subito il pareggio con Lavagnoli, sicuramente il più brillante lungo l’arco dei 90’. La sua percussione in area è da applausi, ma ancora Lori (stavolta con i piedi) con estrema bravura sbarra la strada. Di fatto, è questa l’ultima palla-gol creata dalle pantere nella prima metà di gara, caratterizzata da troppe pause. Ritmi non indiavolati, gioco spezzettato e Pontedera che al 29’ spreca il possibile 2-0 con Corsinelli, che da buonissima posizione, dopo la palla non trattenuta da Cincilla, calcia sulla rete esterna.

Secondo tempo

E allora, ad inizio ripresa, ecco subentrare Scaccabarozzi e Napoli. Cambi ripagati dal pareggio ospite. Florian lavora bene la sfera sulla trequarti e la cede a Scaccabarozzi, che in corsa trova un destro potente e preciso, su cui stavolta Lori ha qualche responsabilità. Equilibrio ristabilito, ma è un Renate che vuole provare a completare la “remuntada”. Manca però sempre il centesimo utile per comporre l’euro, e di fatto, di occasioni clamorose non se ne registrano. Il Pontedera stringe i denti e in pieno recupero rischia di fare il colpaccio con Kabashi, che dopo una percussione centrale di 30 metri, dal limite non inquadra lo specchio di porta.

Tabellino

PONTEDERA – RENATE 1-1

PONTEDERA (3-5-1-1): Lori; Risaliti, Polvani, Videtta; Corsinelli, Calcagni, Caponi, Calò, Gemignani A.; Kabashi; Santini. A disposizione: Citti, Anedda, Borra, Disanto, King, Gemignani D., Bonaventura, Chella, Di Giovanni, Massa. All. Indiani

RENATE (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Di Gennaro, Teso, Vannucci; Dragoni (11’ st Napoli), Pavan, Graziano (1’ st Scaccabarozzi); Lavagnoli, Marzeglia (27’ st Palma), Florian. A disposizione: Merelli, Mora, Schettino, Malgrati, Savi, Makinen, Bizzotto. All. Foschi

ARBITRO: Sig. Luciano di Lamezia Terme (Sig.

RETI: 11’ Santini (P), 15’ st Scaccabarozzi (R)

NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in erba sintetica. Nessun giocatore espulso, ammoniti Videtta (P), Teso, Palma, Scaccabarozzi (R). Calci d’angolo: 4-3 Renate. Recupero: 1’ pt + 4’ st. Spettatori: 700 circa

About Manuel Magarini

Check Also

Nike Ordem V

Serie A 2017/2018: ecco il pallone ufficiale, la fotogallery

L’attesa era tanta, perché come ogni anno quando arriva la “novità” è fattore d’interesse continuo. …

Pordenone-Giana Erminio: cronaca, commento e tabellino

Game over Giana. Al Bottecchia di Pordenone i biancazzurri perdono 3-1 ed escono dai play-off, …

Cuneo-Monza: cronaca, commento e tabellino

Balla anche a Cuneo il Monza, che si impone 2-0, confermandosi animale da trasferta. Barzotti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi