Home / Calcio / Altro Calcio / Renate-Arezzo: cronaca, commento e tabellino
Giocatore di calcio, foto Pixabay

Renate-Arezzo: cronaca, commento e tabellino

Basta una magia di Scaccabarozzi al Renate per stoppare la corsa dell’Arezzo, ora settimo in classifica.

Primo tempo

Partono meglio gli ospiti. Al 9′, da una giocata di Moscardelli, la sfera arriva sul sinistro di Corradi, la cui conclusione viene bloccata in due tempi da Cincilla. Sul capovolgimento di fronte, ottimo break di Palma, scarico sulla corsia per Napoli e cross basso di prima intenzione al centro, dove Florian anticipa Barison, mandando però sul fondo. Cresciendo rossiniano quello dei nerazzurri, che controllano la mediana con Palma e Scaccabarozzi molto efficienti in entrambe le fase. Il gol  si manifesta al 29′. Tutto nasce da una palla persa di Muscat recuperata da Lavagnoli, che premia l’inserimento di Palma, altruista nel servire Scaccabarozzi. Il vice capitano, di prima intenzione apre il piatto e spedisce la sfera nel sette, con Borra del tutto incolpevole. Colpito a freddo, l’Arezzo fatica a reagire e la squadra di Foschi si fa preferire,sfiorando il raddoppio al 42′. Grande azione personale di Lavagnoli, che si sciroppa 40 metri di campi, prima di vedere il suo destro a giro respinto da Borra. E’ l’ultima emozione di un primo tempo piacevole, caratterizzato da un Renate in palla e convincente sotto tutti i punti di vista.

Secondo tempo

Al rientro in campo, l’Arezzo si presenta subito con un’occasionissima. Alla prima vera fiammata di Yamga, la difesa collassa sul fondo ma non riesce a coprire la zona di Polidori, che con il destro sfiora il palo alla destra di Cincilla. Come era facilmente intuibile, i ritmi (elevatissimi) del primo tempo non sono duplicabili. Al 17′ sono i padroni di casa a sfiorare il 2-0, con Palma che da posizione quasi impossibile centra il palo. La replica aretina arriva al minuto 21: Bearzotti bypassa Anghileri con un sombrero e regala un cioccolatino per Moscardelli, che si fa ribattere il sinistro da un attento Cincilla. Ora l’Arezzo è arrembante, con Bearzotti che al 25′ strozza troppo il destro (palla sul fondo) e Polidori che un minuto dopo cerca l’eurogol dalla distanza, mancando lo specchio di porta per una manciata di centimetri. La spinta aretina perde fluidità e il Renate porta a casa la vittoria più significativa dell’intero campionato.

Tabellino

RENATE – AREZZO 1-0

RENATE (4-3-3): Cincilla; Anghileri, Malgrati, Teso, Vannucci; Palma (31′ st Graziano), Pavan, Scaccabarozzi; Lavagnoli, Florian (26′ st Mora), Napoli (36′ st Marzeglia). A disposizione: Merelli, Schettino, Di Gennaro, Dragoni, Savi, Makinen, Bizzotto. All. Foschi

AREZZO (3-4-1-2): Borra; Muscat, Barison (31′ st Erpen), Solini; Yamga (16′ st Arcidiacono), Foglia, De Feudis, Masciangelo; Corradi (16′ st Bearzotti); Polidori, Moscardelli. A disposizione: Farelli, D’Ursi, Cenetti, Luciani, Rosseti, Ferrario. All. Sottili

ARBITRO: Sig. Guida di Salerno (Sig. Cipressa di Lecce – Sig. Sangiorgio di Catania)

RETE: 29′ Scaccabarozzi

NOTE: Giornata mite e soleggiata, terreno di gioco in discrete condizioni. Nessun giocatore espulso, ammonito Masciangelo (A). Calci d’angolo: 8-2 Arezzo. Recupero: 0′ pt + 3′ st. Spettatori: 350 circa.

About Manuel Magarini

Check Also

Nike Ordem V

Serie A 2017/2018: ecco il pallone ufficiale, la fotogallery

L’attesa era tanta, perché come ogni anno quando arriva la “novità” è fattore d’interesse continuo. …

Pordenone-Giana Erminio: cronaca, commento e tabellino

Game over Giana. Al Bottecchia di Pordenone i biancazzurri perdono 3-1 ed escono dai play-off, …

Cuneo-Monza: cronaca, commento e tabellino

Balla anche a Cuneo il Monza, che si impone 2-0, confermandosi animale da trasferta. Barzotti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi