Home / Calcio / Calciomercato Inter: le dimissioni di Piero Ausilio
Piero Ausilio, photo credit: calciostreaming via photopin cc
Piero Ausilio, photo credit: calciostreaming via photopin cc

Calciomercato Inter: le dimissioni di Piero Ausilio

Piero Ausilio si è dimesso da direttore sportivo dell’Inter. O forse no, non lo farà mai. L’errore è servito in diretta tv nel preparativa di Inter-Sassuolo, gara valida per la 36esima giornata della Serie A. Una sovra impressione dell’emittente televisiva ha portato il ds nerazzurro a chiedere una rettifica. Figuraccia servita, ma capita.

Loading...

Inter, Piero Ausilio e dimissioni

Nel corso del programma “Serie A Live” in onda su Premium Sport, il direttore sportivo nerazzurro ha precisato: “Ho rimesso il mio ruolo nelle mani della società perché mi sembrava giusto così visto che stavano cercando una figura tecnica – ha precisato – non mi sono mai dimesso, ho solo detto che prima di firmare un nuovo contratto di tre anni, se la società avesse voluto dare a Walter Sabatini un ruolo diverso e anche all’Inter, mi sembrava giusto parlarne. Tutto qui, non ho mai dato le dimissioni e mai le darò”.

Loading...

L’esonero di Stefano Pioli

Parlando del rapido esonero di Stefano Pioli, Ausilio ha precisato: “Quando provi una soluzione estrema come quella di mandar via un allenatore a tre giornate dalla fine, cerchi di responsabilizzare i giocatori davanti a una situazione che non piace a nessuno”. Nel calcio può capitare, non c’è sempre una spiegazione a tutto: “Io resto convinto che questa sia una squadra di qualità, ma è evidente che ci sono dei problemi di personalità”. Quando si prendono decisioni di questo tipo non è mai bello: “Per molto tempo è andato tutto molto bene, poi le cose sono peggiorate e l’idea è stata di anticipare un percorso, quando ormai la decisione di cambiare era stata presa, recentemente, non tre mesi fa come è stato detto: è sembrato corretto nei confronti di Pioli”.

Il futuro con Sabatini

Walter Sabatini e Piero Ausilio. Entrambi all’Inter. Difficoltà di convivenza? “Sono il direttore sportivo dell’Inter e ho firmato un contratto di tre anni. Anche Sabatini sapeva che all’Inter c’ero io ed è una cosa che ha accettato. Ci conosciamo, siamo amici, ci stimiamo, ci confronteremo sempre per migliorare l’Inter e tutte le cose idiote che ho sentito restano quelle che sono. La prossima stagione dovremo rientrare assolutamente in Champions e non possiamo più sbagliare. Prima di tutto dovremo avere un allenatore, quindi ora è inutile parlare di giocatori. Stiamo strutturando la società, poi sceglieremo l’allenatore e poi i giocatori. Come si convince Conte? Non so come si possa farlo. Gli allenatori bravi sappiamo quali sono e purtroppo per noi hanno quasi tutti dei contratti importanti e lavorano per club importanti”.

Loading...

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Rhinos Milano: coi Guelfi Firenze il ritorno di Chris Ault

Sabato 20 maggio i Rhinos Milano saranno impegnati in trasferta contro i Guelfi Firenze per …

PES 2018: Konami annuncia data di uscita, immagini, gameplay e trailer

Konami ha annunciato la data di uscita di PES 2018. Che vedrà la luce ufficialmente …

Italian Softball League: recuperi, doppietta per Bollate

Doppia affermazione sia per l’MKF Bollate, nel derby con il Legnano, sia per il Kampo …

Rispondi

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi