Home / Calcio / Altro Calcio / Giana Erminio-Pordenone: cronaca, commento e tabellino
Scarpe da calcio, foto Pixabay

Giana Erminio-Pordenone: cronaca, commento e tabellino

Alla Giana il primo round del 2° turno play-off. In vantaggio con Bruno, poco prima dell’intervallo pareggia Cattaneo per il Pordenone. Pinardi firma la vittoria dal dischetto nella ripresa.

Primo tempo

Si parte subito con un buon ritmo. Perna sfiora il palo al 2′ su servizio dalla destra di Iovine, sei giri di lancetta e Zappa impegna Viotti alla deviazione in corner. Passato il quarto d’ora Pinardi scodella una palla in area da punizione, Bonlumi di testa gira fuori di pochissimo. A portare avanti i padroni di casa serve l’immortale ‘Sasà’ Bruno: Pinardi innesca l’azione che porta Perico, dalla destra, a crossare al limite dell’area piccola dove il bomber biancazzurro batte con un’incornata Tomei. Quando la Giana pareva destinata a rientrare negli spogliatoi col vantaggio arriva però l’1-1: De Agostini fa partire un tiro cross,  rinvio debole di Marotta, e Cattaneo infila Viotti con un rasoterra velenoso.

Secondo tempo

Rientrano in campo gli stessi ventidue del primo tempo. Al 10′ Marotta conquista il rigore decisivo, fermato fallosamente in area Tomei. E dagli undici metri Pinardi fa ancora centro, come domenica scorsa con la Viterbese. Passa un minuto e Misuraca insacca un gol che viene annullato per fuorigioco. Su rimessa laterale Arma manda al 26′ di testa alto sopra la traversa. Il Pordenone continua a premere, ma neanche Marchi trova lo specchio della porta al minuto 41. Dopo 4’ di recupero è la Giana ad esultare. Ritorno mercoledì 24 maggio al Bottecchia di Pordenone.

GIANA ERMINIO-PORDENONE 2-1

Giana Erminio (3-4-1-2): Viotti, Perico, Bonalumi, Montesano, Iovine, Pinardi (Biraghi 39’ st), Marotta, Augello, Chiarello (Appiah 46’ st), Bruno, Perna (Pinto 42’ st). A disp: Sanchez, Capaccio, Tremolada, Rocchi, Sosio, Pinto, Biraghi, Greselin, Capano, Appiah, Ferrari. Allenatore: Cesare Albè.

Pordenone (4-1-4-1): Tomei, Semenzato, Ingegneri, Marchi, De Agostini, Suciu, Bulevardi (Martignago 15’ st), Cattaneo (Padovan 36’ st), Misuraca, Zappa (Buratto 23’ st), Arma. A disp: D’Arsiè, Pellegrini, Padovan, Martignago, Parodi, Buratto, Gerbaudo, Pietribiasi. Allenatore: Bruno Tedino.

Direttore di gara: Signor Alessandro Prontera di Bologna. Assistenti: Signor Michele Falco di Bari e Signora Lucia Abruzzese di Foggia. Quarto Ufficiale: Signor Andrea Capone di Palermo.

Marcatori: Bruno 28’ pt, Cattaneo 44’ pt, Pinardi 11’ st rig.,

Recupero: 0’ pt, 4’ st

Angoli: 4-4

Ammoniti: Pinardi 29’ pt, Perico 6’ st, Tomei 10’ st, Martignago 16’ st, Zappa 22’ st, Marchi 37’ st

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Manuel Magarini

Check Also

Regina Baresi (Foto di Enrico Valvo)

Regina Baresi tra Inter e Neymar Jr’s Five

C’era anche Regina Baresi alla prima tappa del Neymar Jr’s Five 2018. Si tratta del …

copertina RIBELLI degli stadi

Gli ultras italiani raccontati da Pierluigi Spagnolo: “I ribelli degli stadi”, studio avvincente ed appassionato del tifo organizzato

Il fenomeno degli ultras italiani affrontato con passione ed obiettività da Pierluigi Spagnolo, giornalista e …

Giovanni Malagò

Caos FIGC, Malagò si defila: “Io commissario? Non sono disponibile”

A una settimana da quel Italia-Svezia che è costato agli azzurri la partecipazione dei Mondiali …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi