Home / Calcio / Gattuso torna al Milan: fine di un’epopea, inizio di una nuova era
gattuso
Gennario Gattuso in maglia Milano (Foto di Roberto Vicario [CC BY-SA 3.0 (http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], via Wikimedia Commons)

Gattuso torna al Milan: fine di un’epopea, inizio di una nuova era

Gennaro Gattuso torna al Milan. E lo fa in modo sommesso, umile. Da condottiero ma con la testa bassa, al termine di una stagione che l’ha visto faticare parecchio assieme al suo Pisa. Il campionato di Serie B è duro, i nerazzurri sono retrocessi in Lega Pro.

Gattuso torna al Milan

Già, nerazzurri. Il gioco del destino ha voluto che “Ringhio” facesse ritorno al Milan proprio al termine di una stagione dove ha difeso dei colori nerazzurri. Che per molti rappresentano l’Inter, vale a dire l’acerrima nemica cittadina di quei rossoneri capaci di vincere tutto con Carlo Ancelotti in panchina. Una squadra di fenomeni, dove anche Gennaro Gattuso svettava. Forse non per la sua classe e i suoi tocchi di fino, per quello c’era altra gente. Ma sicuramente per il suo carisma e per la grinta che metteva in campo. Lì in mezzo non ce n’era per nessuno. Ora, il ritorno: Gattuso torna al Milan ed allenerà la formazione Primavera. Il serbatoio per la prima squadra, almeno nei pensieri della dirigenza attuale. Quella Primavera dalla quale sono usciti Donnarumma, De Sciglio, Locatelli e così via.

Un compito difficile

Il suo sarà un lavoro complesso. Perché negli ultimi anni la Primavera del Milan ha faticato a trovare continuità di risultati. E perché, in fin dei conti, da questa squadra ci si aspetta sempre che vinca. Una mossa, quella di far tornare una bandiera rossonera, che sarebbe sicuramente piaciuta anche a Silvio Berlusconi. Ma l’ex Premier oggi non è più, burocraticamente, al vertice del club. Oggi a decidere sono Fassone e Mirabelli, con l’avallo della nuova società cinese. Gente con la quale Gattuso sarà chiamato a confrontarsi. E per lui, dopo 13 anni trascorsi al Milan, sarà come cominciare da capo. Perché di fatto è tutto il Milan che sta ricominciando da zero.

Fine di un’epopea, inizio di una nuova era

E dunque Gattuso torna al Milan. La decisione di mettere un nuovo allenatore alla guida della Primavera era già stata presa da tempo. Anche perché quest’anno i rossoneri, con Stefano Nava in panchina, non sono riusciti nemmeno a qualificarsi per i playoff Scudetto. Il nuovo d.s. Mirabelli voleva affidare la panchina a Domenico Toscano, ma alla fine ha prevalso l’idea Gattuso. Campione del Mondo nel 2006, finora ha allenato il Sion, il Palermo e l’Ofi Creta, prima dei due anni di Pisa dove ha conquistato una promozione in Serie B. L’annuncio della sua nomina è previsto per oggi.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

manuel locatelli

Milan-AEK Atene, Locatelli: “Queste partite sono da vincere, c’è tanto da lavorare”

Non è certo stata una serata felice quella del Milan dopo lo 0-0 contro l'AEK …

europa league

Mirabelli a Montella: “Non mi piace assolutissimamente quando il Milan perde”

Prima ancora del deludente pareggio contro l'AEK Atene in Europa League, ai microfoni di Sky …

Olimpia Milano, Euroleague, sconfitta interna contro il Fenerbahce

Altra sconfitta che lascia un buon sapore in casa Olimpia Milano. Gli uomini di coach …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi