Home / Calcio / Paul Gascoigne compie 50 anni: tra Lazio, aneddoti ed eccessi
Paul Gascoigne compie 50 anni

Paul Gascoigne compie 50 anni: tra Lazio, aneddoti ed eccessi

Paul Gascoigne, uno dei campioni più importanti nella storia del calcio compie oggi 50 anni. Il britannico aveva grandissimi doti tecniche, ma espresse solo in parte a causa dei comportamenti eccessivi fuori dal campo.

Paul Gascoigne compie 50 anni: un talento espresso solo in parte

Paul Gascoigne ha segnato certamente la storia del calcio, ma tanto era talentuoso quanto era poco imprevedibile fuori dal campo. Più volte nel corso degli anni, sin da quando era un giocatore, è stato infatti sorpreso in preda agli effetti dell’alcol. In alcune occasioni addirittura nudo, senza averne coscienza. Non sono mancati i tentativi di ricominciare in apposite cliniche, ma nessuno è mai andato a buon fine del tutto.

Solo la passione enorme che nutriva per il calcio riusciva a dargli la forza di andare avanti. In tanti, proprio per la sua capacità di essere spesso sopra le righe, si scioglievano letteralmente davanti alle sue giocate. Tra i suoi sostenitori maggiori ci sono Zoff e Zeman, che hanno avuto modo di ammirarlo da vicino quando era alla Lazio.

La sua ecletticità era certamente la caratteristica migliore. Questo gli permetteva di adattarsi facilmente a ogni modulo e di riuscire a servire facilmente i compagni. Tecnica, fisico, potenza, velocità, senso tattico, destro, sinistro, cattiveria agonistica e personalità: non gli mancava praticamente niente. Questo non fa quindi che alimentare ancora di più il rimpianto per un attaccante fortissimo, ma che avrebbe potuto fare molto di più.

Paul Gascoigne compie 50 anni:

La sua dipendenza dall’alcol ha inevitabilmente segnato anche la sua carriera. Già prima di approdare alla Lazio, nell’estate del ’91’, erano iniziati a sorgere i primi dubbi sul suo problema. Prima di arrivare in Italia, infatti, aveva conquistato l’FA Cup con il Tottenham sbaragliando il pubblico con i suoi colpi. In molti, però, avevano il sospetto che avesse giocato piuttosto alticcio.

Cragnotti è però catturato dal suo talento e non vuole sentire ragioni: lo acquista per 15 miliardi per inserirlo in una squadra già dotata di diversi talenti. Sin dal suo primo periodo in Serie A inizia però a stupire tutti, non solo sul campo da gioco.

L’attaccante arriva addirittura a presentarsi nudo davanti a Zoff, suo allenatore di allora. La motivazione? Il tecnico lo aveva invitato ad affrettarsi per prepararsi all’allenamento. Non è però finita qui. L’ingese lascia anche alcuni ricordini maleodoranti sul motore dell’auto dello storico team manager Maurizio Manzini, vittima preferita dei suoi micidiali scherzi. Non va meglio nemmeno quando si tratta di festeggiare una vittoria. Quando i biancocelesti conquistano la Coppa delle Capitali contro il Tottenham lascia in mutande il capitano Sclosa, proprio mentre sta per sollevare il trofeo.

Le marachelle proseguono anche durante le sedute in preparazione delle gare. Un giorno, in pieno inverno, lascia il campoin  accappattoio e ciabatte, senza mutande e senza aver fatto la doccia. Ne ha anche per chi nemmeno lo conosce. Mentre si trova in albergo in ritiro con la squadra capitolina lascia un criceto dentro la campana di vetro dei cornetti: una cliente per poco non muore d’infarto.

Paul Gascoigne compie 50 anni: alla Lazio nessuno lo dimentica

I tifosi biancocelesti che hanno avuto la fortuna di vedere Gascoigne giocare dal vivo difficilmente possono dimenticare il suo talento. Con la maglia della Lazio gioca solo 47 partite (4 di Coppa Italia) segnando 6 gol. Numeri certamente non all’altezza delle sue capacità.

Roma e i tifosi laziali gli sono rimasti comunque nel cuore. Anche oggi, quando deve ricordare i suoi ricordi più belli in carera cita il primo gol in biancoceleste, nel derby del 29 novembre del ’92: una frustata di testa per l’1-1 a pochi minuti dalla fine, poi la corsa in lacrime sotto la Nord impazzita di gioia

 

About Ilaria Macchi

Check Also

Verona-Inter

Verona-Milan, Mirabelli: “Beffati da quel gol su calcio piazzato”

Dopo il brodino della Coppa Italia, il Milan ripiomba nella crisi del campionato di Serie …

Olimpia Milano, Euroleague, sconfitta ad OAKA

Ennesima sconfitta in campo europeo per le scarpette rosse. Gli uomini di coach Pianigiani cadono …

Stadio Real Madrid

Stadio Real Madrid: l’epica storia di un tempio del calcio

Oggi ricorre il 70esimo anniversario dall'inaugurazione dello Stadio del Real Madrid, oggi conosciuto come Santiago …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi