Home / Football Americano / EFL 2017: Rhinos Milano, una finale piena di coraggio
Ufficio Stampa Rhinos Milano
Ufficio Stampa Rhinos Milano

EFL 2017: Rhinos Milano, una finale piena di coraggio

Il sogno che svanisce, sul più bello. Proprio lì, ad un passo dal trionfo, all’interno di una stagione finora perfetta. La seconda consecutiva. I Rhinos Milano cadono sul più bello e devono abdicare in favore dei Black Panthers Thonon Les Bains, che battono i meneghini 29-20 vincendo l’edizione 2017 della EFL. La European Football League.

Rhinos Milano, finale amara

Certo, i Rhinos Milano avevano usufruito di un cammino più semplice del previsto. Un solo ostacolo, i Dauphins Nizza, battuti nella semifinale di andata e ritorno. E il titolo che è lì, ad un passo. A 40 minuti dal traguardo, però, l’organizzazione difensiva dei Black Panthers di Thonon l’ha fatta da padrona. Questi i parziali: 7-3; 7-7; 0-0; 15-10. Black Panthers a segno subito al primo drive con Yepmo, poi Catalani calcia dalle 35 e va tra i pali per il 7-3 provvisorio. Padroni di casa ancora avanti con Yepmo (14-3), ma i meneghini rispondono prontamente con Giacomo Bonanno che vola in End-Zone accorciando le sul 14-10.

La svolta del match

Pochi centimetri allontanano Finadri da quella che poteva essere la meta del sorpasso, ma il runninback italiano trova lo spazio nel terzo quarto per il touchdown che portano i Rhinos avanti 14-17. la premiata ditta Yepmo-Morralet offre il contro-sorpasso per le Black Panthers, mentre un piazzato di Catalani riporta i Rhinos a -1 (21-20). Il momento clou del match nel finale di gara: Ricciardulli corre e viene fermato, per l’arbitro la palla non ha passato il down. I Black Panthers segnano con Betza il touchdown che chiude la finale: ora, per i Rhinos, non resta che concentrarsi sul campionato italiano. Per riconfermarsi e ripresentarsi alla prossima EFL con tanta voglia di rivincita.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Stadio Real Madrid

Stadio Real Madrid: l’epica storia di un tempio del calcio

Oggi ricorre il 70esimo anniversario dall'inaugurazione dello Stadio del Real Madrid, oggi conosciuto come Santiago …

Pugilato: Moscatiello sfida Fejzovic, Milano festeggia

E' tutto pronto per la sfida di domenica 17 dicembre che metterà di fronte, al …

Rosario Maddaloni

Yonex Italian International 2017: il badminton internazionale sbarca a Milano

Ritorna al PalaBadminton di Milano lo Yonex Italian International 2017. Il badminton internazionale si riappropria dunque …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi