Home / Main slider / Giacobbe Fragomeni: il futuro resta un’incognita
Giacobbe Fragomeni, presentazione The Night of Kick and Punch (Teatro della Luna, Assago sabato 14 gennaio) , Dixieland Cafè Milano 9 gennaio 2017

Giacobbe Fragomeni: il futuro resta un’incognita

Un ritorno in grande stile, alla faccia di chi pensava che la sua non più giovanissima età, e l’essere stato inglobato nello star system televisivo, l’avessero ormai logorato. No, Giacobbe Fragomeni è tornato più forte di prima, mettendo in mostra tutta la sua arte pugilistica e non solo.

Giacobbe Fragomeni conquista il Teatro Nuovo

E lo ha fatto al Teatro Nuovo della centralissima Piazza San Babila a Milano, dove è andata in scena Kick & Punch 7. Di fronte a più di mille persone, la serata mista arti marziali-pugilato si è rivelato un successo. Così come il 47enne ragazzo di Stadera Giacobbe Fragomeni. Che, dopo il successo all’Isola dei Famosi 2016, ha deciso di tornare ancora sul ring. Principalmente per un motivo: vedere se ancora riesce a “tenere” fisicamente un impegno così importante. Anche perché il sogno è ancora più grande: conquistare l’Europeo dei pesi massimi, l’unico alloro che ancora manca alla sua gloriosa carriera.

Un ritorno dopo sei mesi

Un ritorno dopo sei mesi di totale inattività contro l’ucraino Neveselyy. Forse non una primissima scelta ma comunque un pugile che in carriera ha vinto parecchio. Avvio al rallentatore per l’ex iridato dei massimi leggeri Wbc Giacobbe Fragomeni. Poi, però, trova le giuste misure e chiude vincendo le sei riprese totali. Mostrando, ancora una volta, di saper leggere benissimo le gare.

Tra palestra e voglia di europeo

E arrivare a quota 35 vittorie in carriera, a fronte di cinque sconfitte e un pari, è gioco da ragazzi. “Sono soddisfatto – le sue parole – sapevo che lui era qui per disputare un match vero e che il caldo poteva essere un fattore negativo, ma sono cresciuto durante il match”. Chiaro che la mente ora viaggia verso il titolo europeo dei massimi. Quella cintura che spesso gli è sfuggita: “Intanto continuo a lavorare duro, poi vedremo – ha tagliato corto Giacobbe Fragomeni – potrebbe davvero essere la chiusura anche se non ci fosse un titolo in palio”. Tra un paio di mesi ci sarà l’apertura ufficiale della sua palestra a Milano, palestra che verrà ribattezzata Fight Club Fragomeni: “Ci tengo molto – ha concluso il pugile milanese – e non si possono fare due cose bene insieme nello stesso tempo”. Un messaggio che potrebbe gettare nello sconforto tutti i suoi sostenitori. Ma, si sa, prima o poi tutto finisce. Nella serata c’è gloria anche Daniele Scardina da Rozzano, supermedio che si allena a Miami. Per lui vittoria numero 11 in altrettante sfide da professionista.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Olimpia Milano, Euroleague, sbancata Valencia

Nella notte del debutto stagionale di Curtis Jerrells, le scarpette rosse ottengono la loro prima …

Big Air Milan, super sabato: le stelle del Freeski e le hit di Baby K

Cambio di data per lo show della rapper italiana, che farà ballare il pubblico del …

Milano 2018, pattinaggio di figura: il Mondiale raccontato in esclusiva dai campioni iridati Cappellini Lanotte

Il pattinaggio di figura ruberà la scena a Milano, sede del Mondiale 2018 (21-25 marzo). …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi