Home / Main slider / Elena Bertocchi: la nuova Cagnotto da Milano alla conquista del mondo
elena bertocchi
Elena Bertocchi (Foto da Facebook)

Elena Bertocchi: la nuova Cagnotto da Milano alla conquista del mondo

Elena Bertocchi: Tania Cagnotto ha già trovato la sua erede. Nata a Milano il 19 settembre 1994, ci si aspetta molto da lei negli anni a venire.

Elena Bertocchi: dai primi tuffi al successo di Kiev

È una predestinata Elena, che alla sola età di 5 anni comincia a praticare i tuffi, vincendo, due anni dopo, la sua prima medaglia. Un talento folgorante, che brucia le tappe alla Canottieri Milano. Ed è lì che torna, una volta chiusa la parentesi alla “Bergamo Nuoto”. Sulla scena internazionale comincia a farsi un nome con l’argento nel trampolino da un metro, durante gli Europei di Londra 2016. Il 13 giugno 2016 entra nella storia: conquista, insieme a Maicol Verzotto, uno storico oro, nel sincronizzato misto, trampolino da 3 metri, durante i Campionati europei di tuffi. A Kiev scrive, lo scorso 17 giugno, una nuova impresa, campionessa europea nella gara del trampolino da 1 metro, precedendo la russa Nadežda Bažina e la tedesca Louisa Stawczynski. Il futuro della Nazionale azzurra è in buone mani.

Vittoria a mani basse

“Sono venuta qui con l’obiettivo di vincere una medaglia – riporta la Len, la federazione europea degli sport acquatici – e torno a casa con due ori. È fantastico. Oggi ho commesso alcuni errori, ma sono contenta così”. Ed alle congratulazioni si unisce Oscar Bertone, il responsabile tecnico della squadra nazionale. Elena ha dominato la gara dall’inizio alla fine, dopo aver condotto alla grande le eliminatorie, confermando l’eccellente momento di forma – il commento del tecnico responsabile della squadra nazionale assoluta Oscar Bertone al sito della Federnuoto -. Anche Chiara (Pellacani, decima, ndr) è andata bene, considerando che deve compiere ancora quindici anni ed è già tra le migliori dieci in Europa: non può che crescere. Stiamo andando oltre le più rosee aspettative, considerando gli addii di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè, ma i vari collegiali svolti all’Acquacetosa hanno creato un gruppo unito e di assoluta prospettiva. Queste medaglie sono un premio per tutti”.

About Manuel Magarini

Check Also

Svolta epocale per la Serie A di basket: come seguirla in diretta tv

La serie A di basket 2017/2018 si potrà seguire in diretta tv e anche in …

Nikola Kalinic, foto Instagram

Milan: con Kalinic la maglia numero 7 ha un altro sapore

L’attaccante utile, tuttofare. Quello che sgomita, cade, si rialza e soprattutto guadagna rigori. Perché Nikola …

Rino Gattuso, #Fshow

Primavera: il primo successo del Milan di Gattuso

Una vittoria che sa tanto di fine di un incubo. Perché finora il Milan Primavera …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi