Tony Addona

Il SuperBowl 2017 del football italiano metterà di fronte, sabato 8 luglio a Vicenza, i Seamen Milano e i Rhinos. Un derby a tinte milanesi, una sfida nella sfida. Milanosportiva ha intervistato Tony Addona, il coach dei Marinai.

Coach Addona, dopo due perfect season consecutive i favoriti sono i Rhinos

Sono una buona squadra che gioca ad alti livelli. Conoscono i loro compiti e gli schemi e ci sono atleti molto dotati.

Quali sono i punti di forza dei Rhinos? Avete timore di qualcuno in particolare?

Il loro QB TJ Pryor è un runner esplosivo e la loro linea offensiva molto capace. Il running back offre grande corsa ma anche grande equilibrio. Inoltre hanno anche una grande tight end che blocca bene e riceve altrettanto. Anche in fase difensiva hanno un ottimo good front. Insomma, una squadra completa.

Il ritorno di Ricciardulli vi spaventa? Sapete già come arginarlo?

No, non ci spaventa. Dovremo essere bravi a contenerlo e a non concedergli spazi. E’ il fulcro del gioco, devi comunque cercare di arginarlo preventivamente.

In questo momento Milano rappresenta la massima espressione del football americano italiano: c’è voglia di rivalsa nei confronti dei cugini?

Non c’è dubbio sul fatto che il miglior football americano italiano, in questo momento, si giochi a Milano. Alla base c’è una grande rivalità tra i due team. Due formazioni di talento, forti e di qualità. Sarà sicuramente una sfida affascinante per tutti i fans.

Cosa servirà per vincere a Vicenza l’8 luglio?

La squadra che farà meno errori vincerà.

Luca Talotta
luca.talotta@gmail.com
Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.