Home / Varie / Palazzetto Sport Milano 1985: una nevicata impetuosa, una ferita indelebile
Palalido Milano, foto Wikimedia Commons

Palazzetto Sport Milano 1985: una nevicata impetuosa, una ferita indelebile

Il 1985 è un anno indelebile per gli appassionati di sport milanesi. Il 17 gennaio alle 2.00 di notte a causa della neve caduta in città nelle ore precedenti il palazzetto cede in modo irreparabile.

Palazzetto Sport Milano 1985: una grave perdita per tutti i cittadini

Poter contare su un palazzetto dove praticare attività sportiva rappresenta un aspetto fondamentale per ogni comunità, soprattutto se si tratta di una grande città come Milano. Ormai dal 1985 una realtà così importante non esiste più nel capoluogo lombardo.

La struttura, realizzata nel 1976, si trovava proprio al fianco dello stadio di San Siro. Davvero particolare la forma a conchiglia. Una caratteristiche che sarà poi ripresa anche in altri palasport costruiti negli anni successivi. Potevano essere ospitate fino a 18 mila persone, che si recavano qui non solo per seguire le partite dell’Olimpia Milano, la squadra cittadina di basket, ma anche concerti e altre manifestazioni sportive.

La grande nevicata arrivata nei primi giorni di quell’anno, diventata famosa per l’ingente quantità scesa su gran parte della Lombardia, fu però decisiva per le sorti del palazzetto dello sport. Il tetto nella notte del 17 gennaio crollò infatti nell’arco di pochissimi minuti.

La gestione del problema non contribuì certamente a migliorare la situazione. Per tre anni, infatti, praticamente tutti si dimenticarono della situazione. Ma lo stato di abbandono finì inevitabilmente per aggravare lo stato delle macerie rimaste.

Palazzetto Sport Milano 1985: una nuova struttura in arrivo

Ormai da diverso tempo a Milano si lavora per la creazione di una nuova struttura da inserire in città da adibire allo sport e non solo. In base a quanto riferito qualche mese fa dall’edizione Milano&Lombardia de “La Gazzetta dello Sport”, il nuovo Palalido dovrebbe essere consegnato entro fine dicembre. Salvo ulteriori intoppi e cambiamenti di programma.

Se i piani saranno rispettati l’attività sportiva potrà prendere il via a partire dalla primavera 2018. Inizialmente uno dei principali promotori del progetto fu Giorgio Armani, patron dell’Olimpia, la squadra di basket cittadina. Si puntava addirittura a chiamare la struttura PalaAJ con seggiolini bianchi e rossi, come i colori del club, ma la decisione di realizzare una struttura più piccola rispetto alle previsioni (5.400 posti) ha poi portato a un clamoroso dietrofront.

A questo punto qui potrebbero essere ospitate le partite di volley, oltre ad altri eventi.

 

Content not available.
Please allow cookies by clicking Accept on the banner

About Ilaria Macchi

Check Also

Claudia Giordani, foto Luca Nava

Il Re è nudo: Claudia Giordani, madrina d’eccezione nell’Adolescente Day

Il talk show sportivo teatrale Il Re è nudo ha chiuso anche la sua 14ma …

Dote Sport Lombardia: nel 2017 gestite oltre 18.000 richieste

Dopo l’interesse generato lo scorso anno, anche nel 2018 Regione Lombardia continua a sostenere le …

Offside

Offside, a Milano il festival cinematografico sul calcio

Sbarca per la prima volta in Italia Offside, il festival cinematografico sul calcio ideato nel …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi