Home / Baseball / Centro Kennedy: ufficiale la convenzione con il Comune, Fibs padrona per 16 anni

Centro Kennedy: ufficiale la convenzione con il Comune, Fibs padrona per 16 anni

Il Centro Kennedy è finalmente stato ceduto dal Comune di Milano alla FIBS, la Federazione italiana baseball e softball. La convenzione, che verrà ufficializzata lunedì 31 luglio dalle due parti, vedrà il centro di via Olivieri finire nelle mani della Fibs per i prossimi 16 anni. Come dire: è andata finalmente.

Centro Kennedy finalmente in mano alla Fibs

La storia del Kennedy è quella di un romanzo senza fine. Una telenovela fatta e finita in salsa tutta italiana. Con una buona dose di burocratese che non guasta mai. E che, spesso, inceppa una macchina organizzativa che invece vorrebbe viaggiare spedita. Aveva riaperto i battenti lo scorso 25 aprile, dopo che solo un mese prima il nuovo presidente della Federazione Italiana Baseball Softball Andrea Marcon, lo aveva chiuso per poter eseguire i lavori necessari per la messa a norma. Il ritorno alla luce e alle attività di baseball, softball e tennis, però, non garantiva lunga vita al centro. L’ultimo passo è stato finalmente compiuto.

La storia del Centro Kennedy

Quella del Centro Kennedy è una storia lunga e tortuosa. Un impianto che venne regalato dalla famiglia americana al Comune di Milano, per poi passare di mano in mano con scarsa fortuna. Il centro Kennedy venne gestito dal Comune fino al 2002. Poi da lì Milanosport, Cus Milano, Hockey Milano 24 e l’ATI di Walter Bertini. Che dal 2008, assieme al Milano Baseball, avrebbe dovuto rilanciare l’impianto. Cosa non accadduta per una serie di problemi di varia natura. La gestione diretta della Fibs sarebbe dovuta cominciare l’8 aprile 2015, giorno della firma tra l’allora presidente federale Riccardo Fraccari e l’allora assessore allo Sport di Milano Chiara Bisconti dell’accordo che avrebbe dovuto assegnare in gestione alla Fibs lo storico campo milanese per i prossimi anni. La retromarcia, però, arriva con il cambio di giunta comunale.

Un impianto inagibile

Il nuovo assessore Roberta Guaineri e il nuovo presidente Fibs, Andrea Marcon, che si risiedono ad un tavolo. E’ il 24 marzo 2017, nuovo incontro e nuove discussioni. Anche perché l’Amministrazione, nel 2014, aveva manifestato l’intenzione di erogare 500mila euro a favore dell’impianto, senza tuttavia aver attivato l’iter amministrativo per arrivare ad un effettivo stanziamento di bilancio. Cosa che alla Fibs non è piaciuta, con tanto di presa di posizione netta. Al momento il terreno di gioco è agibile, tutto il resto no. Tribune, spogliatoi e quant’altro, tutto fatiscente. I 500.000 euro messi a disposizione dal Comune serviranno per far partire i primi lavori, l’intervento è in due step successivi: nel primo, con i soldi del Comune, renderemo agibile il campo da baseball e quello da softball e tutte le strutture inerenti e le tribune. In una seconda fase il ricambio totale dell’impianto di illuminazione.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d'adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l'hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

icardi

Derby di Milano, Icardi: “Scudetto? E’ ancora presto per dirlo”

Ecco le parole del 'Man of the Match' dell'ultimo derby di Milano, Mauro Icardi. Come …

vincenzo montella

Inter-Milan, Montella: “Se giocheremo con questo spirito non perderemo più”

Il Milan esce sconfitto dal derby con l'Inter ma il secondo tempo lascia intravedere qualcosa …

Inter-Milan, Spalletti: “Questa vittoria ha un sapore bellissimo. Icardi è grandioso”

Vittoria all'ultimo respito dell'Inter nel derby col Milan e nerazzurri al secondo posto solitario in …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi