Home / Uncategorized / Sport estremi Milano: in città il distretto per chi vuole mettersi alla prova
sport estremi Milano

Sport estremi Milano: in città il distretto per chi vuole mettersi alla prova

Praticare sport estremi non è poi così insolito, ma spesso si tratta di un’attività intrapresa da chi vuole mettere alla prova il proprio coraggio. Per facilitare chi ha questa esigenza da poco più di un anno a Milano è nato un distretto dedicato.

Sport estremi Milano: come praticare attività in città

Bungee jumping, paracadutismo, rafting sono solo alcuni degli sport estremi più in voga che vengono praticati con continuità da tantissime persone in Italia. Chi compie questa scelta spesso ama l’adrenalina che avverte in queste occasioni e ne approfitta per provare a superare i suoi limiti.

Per facilitare chi ha questa esigenza ormai da diversi mesi a Milano, al confine tra Milano e i Comuni di Rho e Pero, è stato ideato il distretto degli sport estremi. Si tratta di un tunnel verticale, la prima struttura del genere in Italia, dove è possibile simulare la caduta libera grazie a un potente flusso d’aria. La sensazione sarà del tutto simile a un lancio reale grazie a una camera di volo con aria sparata a 370 km/h. Quasi come se ci si lanciasse da un aereo a 4,500 metri d’altezza.

Anche la collocazione in cui è stato realizzato l’impianto non è stata scelta a caso. Ci troviamo infatti a due passi dalla palestra Rock Spot, una tra le più famose da chi ama le arrampicate. Non si può escludere a breve la nascita di un progetto simile, sempre in zona, per gli sport subacquei.

Sport estremi Milano: un progetto innovativo

Il progetto del tunner verticale è stato curato da Aero Gravity, una società fondata da appassionati di paracadutismo e sport estremi. Il diametro della camera di volo è invece di 5,2 metri. La circolazione dell’aria sarà invece resa possibile sei turbine da circa 400 cavalli vapore.

Un’innovazione non da poco per l’Italia, che spesso si trova a dover seguire l’esempio di altri Paesi in molti ambiti. Partire proprio da MIlano con un’iniziativa che potrà catturare l’interesse di tanti appassionati di sport non è casuale: “Volevamo essere i precursori nel Sud dell’Europa di un fenomeno che sta crescendo in tutto il mondo – aveva detto Sandro Andreotti, ad di Aero Gravit e paracadutista con una lunga esperienza a Repubblica -. bbiamo scelto Milano dopo attente ricerche e abbiamo deciso di realizzare questo tunnel utilizzando la migliore tecnologia esistente al mondo. Stiamo facendo una scommessa, ma soprattutto vogliamo fare qualcosa di innovativo e fuori dall’ordinario dettato dalla nostra passione“.

Sport estremi Milano: una pratica aperta a tutti

La realizzazione del tunnel è stata studiata per consentire ad appassionati di tutte le età di provare un’esperienza così emozionante. Il tutto in estrema sicurezza, a partire dai quattro anni di età. Non mancherà la possibilità di usufruire del supporto di un istruttore, in grado di dare anche le istruzioni utili per ogni allievo.

About Ilaria Macchi

Check Also

Olimpia Milano, mercato, rumor has it

Come cantava la cantante Adele qualche anno fa, per ora il mercato EA7 è caratterizzato …

Hope Solo: chi è la regina del calcio mondiale

Eurosport ha annunciato il colpo di mercato dell’estate, cioè la firma di Hope Solo come …

Olimpia Milano, le pagelle della stagione

Dopo essersi fatta strappare lo scudetto dalle maglie a suon di sberle dall’ Aquila Basket …