Home / Calcio / Primavera: il primo successo del Milan di Gattuso
Rino Gattuso, #Fshow
Rino Gattuso, #Fshow

Primavera: il primo successo del Milan di Gattuso

Una vittoria che sa tanto di fine di un incubo. Perché finora il Milan Primavera di Rino Gattuso proprio non aveva girato. E’ servito un avversario più abbordabile come la Salernitana e una competizione meno “arrogante” come la Coppa Italia di categoria per poter strappare il primo successo stagionale dei Ringhio boys. Il 3-1 rifilato ai pari età della Salernitana allo stadio Chinetti di Soibiate Arno, però, non soddisfa il tecnico: “Ci sono state delle cose buone, ma anche tanta sofferenza – le sue parole – ci sono anche tante cose da sistemare. C’è molto da lavorare. Sanchez e Tiago? Non sono contentissimo. Potevamo fare meglio. Ma vincere aiuta a vincere, ti fa venire un po’ di mentalità, ma la strada è ancora molto lunga”.

Primavera, prima vittoria per Gattuso al Milan

Gara a senso unico, ad eccezione di una decina di minuti successivi al gol che ha accorciato le distanze per gli ospiti. Ha aperto Tiago Dias su rigore. Raddoppio rossonero con Sanchez, ma Proto ha riportato in gara gli ospiti. Chiude la partita Pobega dal dischetto nei minuti di recupero: “Tanti 2001 in campo? Solo in Italia guardiamo l’età – sentenzia ancora Gattuso – se uno è bravo, gioca. In queste categorie 1-2 anni si sentono, ma sono ragazzi che si stanno impegnando, io non gli regalo nulla ed è per questo che li vedete in campo”.

Ultimo posto in campionato

Domenica Milan di scena a Bologna. La classifica è impietosa: zero punto. Ultimo posto in classifica: “È un campionato complicato, che non c’entra nulla con il vecchio Primavera – conclude Gattuso – l’asticella si è alzata e non è un caso che ci siano ancora molti ’98 nelle varie squadre, come la nostra. Dobbiamo capire che questo campionato non ti permette di accontentarsi, quando si indossa la maglia del Milan non ti puoi accontentare. Il sistema di gioco è rimasto più o meno lo stesso: imbuchiamo meno e subiamo meno, ma non basta”.

About Luca Talotta

Calabrese di nascita e milanese d’adozione, giornalista dal lontano 2001. Specializzato in ambito sportivo e appassionato del mondo dei videogiochi. Adora Kakà, innamorato da sempre di Van Basten, tanti anni divisi tra aule universitarie e campi di calcio l’hanno portato, alla fine, ad intraprendere il lavoro più bello del mondo. Quello del giornalista.

Check Also

Milan-Verona

Milan-Verona: probabili formazioni e diretta streaming Tv

E' venuto il momento dell'esordio stagionale in Coppa Italia per il Milan: a San Siro …

Rosario Maddaloni

Yonex Italian International 2017: il badminton internazionale sbarca a Milano

Ritorna al PalaBadminton di Milano lo Yonex Italian International 2017. Il badminton internazionale si riappropria dunque …

dacia duster 2018

Dacia Duster 2018: data di uscita, prezzi, e novità

Il nuovo Dacia Duster 2018 è finalmente realtà e arriva sul mercato con prezzi e …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi