Home / Calcio / Gol fantasma: il primo fu in un derby Inter-Milan
gol fantasma

Gol fantasma: il primo fu in un derby Inter-Milan

Il calcio è certamente lo sport più amato in Italia in grado di appassionare, ma spesso di “dividere” i tifosi dei vari club. Non mancano quasi mai, infatti, le discussioni per decisioni arbitrali poco gradite. Quelle più emblematiche si verificano per i cosiddetti “gol fantasma”, la cui origine risale a diversi decenni fa.

Gol fantasma: tutto nacque grazie a Gianni Rivera

Un gol segnato dalla propria squadra è in grado di scatenare un vero e proprio sussulto di gioia, ma la sensazione è ben diversa se si pensa che il pallone abbia oltrepassato la linea di porta ma l’arbitro decide di non assegnare la rete. Nonostante l’introduzione attuale del Var, i “gol fantasma” si verificano ancora piuttosto frequentemente e scatenano non poche discussioni.

Ma qual è l’0rigine di questo tipo di episodi? Il primo caso nel calcio italiano risale addirittura a 50 anni fa. In quel giorno si giocava il derby Inter-Milan, terminato poi 1-1. A passare in vantaggio furono i nerazzurri grazie a Victor Benitez, ex della sfida, ben servito da Mazzola. Al 78′ arriva però l’occasione che cambia le sorti del match: Rivera va a segno con un tiro di controbalzo. La sfera finisce inizialmente sulla traversa, poi sulla linea e viene infine allontanata da Burgnich in rovesciata. L’azione genera le proteste dell’Inter, che ritiene che il gol non sia da convalidare ma l’arbitro non ha dubbi.

Quella stracittadina è destinata però a restare nella storia proprio per questo. In serata, nel corso della Domenica Sportiva, Carlo Sassi rivede l’azione al rallentatore per chiarire la dinamica. Il giornalista arriva a una conclusione che sembra inappellabile: il pallone non è entrato. Il rimpallo si era rivelato decisivo. Da quel giorno la moviola diventa una costante nelle trasmissioni Tv e finisce per essere fonte di discussione tra gli appassionati.

Gol fantasma: la tecnologia in aiuto degli arbitri

Da quel giorno la sorte del calcio italiano è cambiata notevolmente. Le ricostruzioni Tv, anche in formato tridimensionale, hanno infatti permesso di risolvere dubbi notevoli.

Ma si è capito quanto fosse necessario intervenire sul campo per eliminare il più possibile errori che avrebbero potuto segnare in modo grave le sorti delle gare.

Il 2 aprile 2013 la FIFA ha così annunciato l’introduzione del sistema GoalControl-4D, prodotto dall’azienda tedesca GoalControl GmbH composto da 14 telecamere e pensato proprio per chiarire gli episodi di gol fantasma. La tecnologia è stata usata anche in occasione della Coppa del Mondo 2014, per la prima volta in un Mondiale.

About Ilaria Macchi

Check Also

Deus Bicycle Swap Meet 2018,mercatino vintage. Per chi ha la bici nel cuore

Seconda edizione di Deus Bicycle Swap Meet. L'evento è aperto a tutti, amanti della bicicletta …

Panini

Panini, ecco le figurine “2018 FIFA World Cup Russia”

La Panini svela i prossimi mondiali di calcio con la nuova raccolta ufficiale “2018 FIFA …

Cisalfa Seamen Milano. Foto di Dario Fumagalli

Cisalfa Seamen Milano, sabato debutto al Breda

L’ultima apparizione fu proprio contro i Giaguari per la wild card cha valse una poltrona …

Questo sito usa i cookie. Continuando a visitare queste pagine accetti la nostra Cookie Policy. Leggi di più

Questo sito abilita l'utilizzo dei cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie.

Chiudi